gagliardetto_RealBORGO

Storia

….Nel 1929….

venne fondata la SOCIETA’ SPORTIVA S. ANTONIO. La categoria, ovviamente per quei tempi, era amatoriale; la prima gara ufficiale fu giocata contro la squadra di Villa Fontana: cielo coperto, terreno pesante, spettatori paganti ….boh!…. La prima formazione scesa in campo portava i seguenti nomi : SELLERI ODONE – BARILLI SILVIO – GUBELLINI ALDO – NANNETTI ALDO – BUTTAZZI ALESSANDRO – SELLERI OTELLO – MAZZINI ALFREDO – BONVICINI ENZO – CARNEVALI MENILLO (detto Pinuccio) – RAMAZZA GUERRINO – BELTRAMI QUINTO. Tra i tanti episodi gloriosi nella storia di questa squadra, ci è stato riferito questo come il più eclatante: “Una domenica pomeriggio era in programma un incontro amichevole contro la formazione del Marmorta. Ci accingevamo quindi ad affrontare l’impegno come si affronta un allenamento. Grande invece fu la sorpresa e la rabbia, quando ci accorgemmo che la squadra ospite aveva inserito in formazione anche quattro giocatori del Molinella, tra i quali l’insidiosa ala destra Ghelli. Il Molinella militava in prima divisione, equivalente alla serie C 1 di oggi. Anche se noi eravamo più giovani, forse meno dotati tecnicamente, non ci mancavano le forze, acquisite in quotidiani allenamenti…alla fucina o in risaia. Fu così che dopo novanta minuti di corse allo spasimo piegammo il fiero avversario e lo rispedimmo a casa con un perentorio 1 a 0.

(Testimonianza raccolta dall’autore del goal, Aldo Nannetti).In pieno periodo bellico la formazione, rinvigorita da alcuni “stranieri” (gli sfollati) si faceva rispettare sul nuovo campo sportivo che sorgeva nell’area occupata dall’attuale stazione di servizio di Stignani. Terminata la guerra, mitica è stata la trasferta in terra francese a Marsiglia; come a Medicina, fu organizzato un torneo, in onore di tale evento, che vide il S. ANTONIO vincitore finale con la seguente formazione : ZAPPI SERGIO – FAVA OVIDIO – BELTRAMI CARLO – FABBRI VITTORINO – LOLLINI GAETANO – LAMBERTI ODER – LOLLINI DECIMO – GUBELLINI ALDO – BARILLI NARDO – MORANDI DINO – SELLERI LUCIANO – CARNEVALI ENORE. Agli inizi del 1950 le “vecchie glorie “ CLAUDIO BECCA e ALDO GUBELLINI, cedono il passo alle nuove generazioni e vestono i panni del Dirigente. Dopo svariati anni di campionati nella categoria Amatori, finalmente nel 1963 la SOCIETA’ SPORTIVA S. ANTONIO si iscrive, per la prima volta, al campionato di 3° CATEGORIA della F.I.G.C. Gli artefici di questo evento furono il Presidente BOLOGNESI ANSALDO, il suo vice DALL’OLIO ORIANO e il segretario RAMBALDI ONELIO. Per onor di cronaca citiamo anche che, grazie alle cure del massaggiatore GARDI GRAZIANO e al Mister CARNEVALI CESARE, si vince subito il campionato e si sale in SECONDA CATEGORIA nell’anno 64/65.

La categoria superiore è ancora un salto troppo alto per il piccolo paese e sebbene ci si era avvalsi di un allenatore straniero, un certo sig. Trentini di Argenta, si è però subito retrocessi. Vanto di questa Società, comunque, nella medesima stagione il S. Antonio ha vinto la COPPA DISCIPLINA. Retrocessi sì, ma con onore.

La discesa di categoria alimenta però una saggia decisione: tornare negli Amatori sostandovi fino al 1971.

L’anno seguente, la storia si ripete, si torna a partecipare al campionato di 3° Categoria, LO SI VINCE e nel 73/74 si partecipa di nuovo alla 2° Categoria, questa volta però nel girone Ferrarese, ma l’esito finale rimane identico : si retrocede.

Correva l’anno 1975 e nelle file del S. ANTONIO militava un baldo giovane di belle speranze, il diciassettenne VERIS VESTRUCCI, abitante nella vicina Durazzo e figlio dei fattori della tenuta Barabana. La sua grande capacità realizzativi fu notata dagli osservatori del BARACCA LUGO e il passo di cambiar maglia fu breve, ma sostanzioso per gli allora Dirigenti che, con i soldi incassati per la cessione, costruirono gli attuali spogliatoi. Nei due campionati a seguire 1976/77 e 1977/78, la forte formazione del S. ANTONIO vinse il campionato, ma in entrambi le occasioni, visti i precedenti, si avvallò della possibilità di rinuncia alla categoria superiore chiudendo così in bellezza il calcio a S. ANTONIO.

A riaprire di nuovo il ciclo del calcio a S. ANTONIO, ci pensò il nuovo Farmacista Dr. SUBINI FRANCESCO da Como, insediatosi in paese nell’anno 1988.

La sua passione sportiva ha fatto rinascere, in alcuni compaesani, la voglia di ritentare l’avventura nell’ambiente calcistico e così il 18/07/89 prende la Presidenza, seguito dal Vice LENZI FAUSTO, dal segretario LENZI CESARE e cassiere PIAZZI TIZIANO.

Notevole anche l’apporto dei tanti consiglieri : LENZI CARLO – BARTOLINI VANES – GASPARRI TOMMASO – MAZZINI VASCO – FABBRI SILVANO – FIAMMENGHI CELSO – ZAPPI SERGIO – STIGNANI ALBERTO – e per ultimi il Grande Custode PASQUALI OLIVIERO e il mitico barbiere TUBERTINI DARIO (questi ultimi sono stati anche giocatori Professionisti).

La prima squadra ospite a scendere sul terreno di casa è stata la Società delle Fiamme Azzurre guidate dal Mister Aglietta Felice, mentre i locali, guidati dal Mister BARILLI FAUSTO (in seguito Presidente) così si presentarono : TRAVASONI ALBANO – CENNI MARCO – CACCIARI ANDREA – BELTRAMI MASSIMO – BORGHI ROBERTO – MASCAGNA STEFANO – LENZI PAOLO – TINTI MARCO – MAZZANTI ALESSANDRO – FAVA LEANDRO – CAPUCCI GIAN CARLO – in panchina BARILLI ENRICO – LAMBERTINI MICHELE – PEDERZOLI MARCO – MAZZINI EMILIANO.

Si possono notare nelle file della squadra un notevole numero di ragazzi fatti in casa e questo fatto è da considerarsi fondamentale per questa Società, che ha nel suo motto “meglio Profeta in casa che Cardinale all’estero”.

La guida tecnica del quotato Barilli Fausto, ex centravanti di squadre di categorie superiori, fà la differenza e nonostante i scarsi mezzi a disposizione, si riesce sempre a concludere i campionati in maniera dignitosa e comunque come diceva De Coubertin, l’importante è partecipare, non vincere.

Campionato 1993/94

Con la semplicità e l’affiatamento dei Dirigenti, che contraddistingue questa SOCIETA’ da tante altre, si è arrivati passo dopo passo al campionato 1993/94 dove il S. ANTONIO, guidato per la prima volta dal Mister VISTOLI RICCARDO, trionfa in maniera assoluta nel suo girone. Da segnalare nella gara con il PILASTRO, ultima di campionato, 8 MAGGIO 1994 l’addio al calcio giocato di PINO RENZI ( attuale DIRETTORE GENERALE della SOCIETA’). La rosa vincente di questa favolosa stagione era composta da : TRAVASONI ALBANO – MARCHI MASSIMILIANO – PIAZZI GIANPIERO – LENZI PAOLO – CAMPAGNONI GIORGIO – PEDERZOLI MARCO – BUSON ALESSANDRO – SELVA ALESSANDRO – ANTONELLI PAOLO – BUSCAROLI MASSIMO – GIORDANI FRANCESCO – CICCARIELLO GINO – GIAMBINO FRANCESCO – BIASIN LUCIANO (Campione Italiano Silenziosi) RENZI PINO e Capitan PIRAZZINI DAVIDE, per un decennio bandiera e porta colori di questa Società.

Campionato 1994/95

Incomincia così l’avventura, nella nuova categoria stagione 1994/95, di PINO RENZI come consigliere personale del Presidente SUBINI, e dell’attuale Presidente ANTINORI BARBARA, che viene integrata nell’organico con l’incarico di Segretaria. L’importante salto di categoria con l’obiettivo prefissato di salvezza ( visti gli anni precedenti ) ha dato ragione a quei Dirigenti che più di tutti volevano questo salto a partire dal Grandissimo Custode PASQUALI OLIVIERO che purtroppo ci ha lasciato, pochi mesi prima, per altra vita. Alla guida della squadra è stato confermato il vincitore del Campionato VISTOLI RICCARDO e quasi tutta l’intera rosa della passata stagione escluso Compagnoni Giorgio trasferitosi al Molinella; per centrare l’obiettivo salvezza, sono stati tesserati gli atleti SANGUIN DAVIDE portiere e i centrocampisti BRINI UMBERTO – ZAMPINO VINCENZO – FABBRI ALBERTO e la punta COLOMBARI MARCO. Inseriti in un girone misto bolognese-ferrarese, la classifica finale ci ha visti all’insperato 7° posto effettuando un girone di ritorno all’insegna dell’imbattibilità fino alla penultima gara persa contro il Trebbo. La classifica finale è stata la seguente : 1) GALLIERA 2) CASELLE 3) SALA BOLOGNESE (promosse in 1° categoria ) mentre BURANA e XII MORELLI sono retrocesse.

 

Campionato 1995/96

Nel campionato 95/96 vi è un cambiamento nei vertici Societari e nella rosa della squadra. Per impegni di lavoro lascia la Presidenza il Dr. Subini, restando comunque come Consigliere e al suo posto viene eletto all’unanimità il ds FAUSTO BARILLI. Danno le dimissioni il Cassiere PIAZZI TIZIANO e il Consigliere STIGNANI ALBERTO, reintegrati rispettivamente da PINO RENZI e dall’amico VESTRUCCI VERIS. La nuova Società mette in moto una voglia di fare che si concretizza dando vita, nell’agosto del 1995 alla ristrutturazione dei vecchi spogliatoi facendoli diventare una sala riunioni, con cucina e dispensa ed a fianco un magazzino per gli attrezzi.

Anche la squadra beneficia di questo clima di rinnovamento a partire dal nuovo custode e Consigliere CAVINA SEVERINO, i nuovi atleti PIRAZZINI ROBERTO – MONTALBANI CLAUDIO – BERTACCHINI ROBERTO – BACCHILEGA ALEX e FABBRI MARTINO uniti al rimanente gruppo, fanno sì che al termine della stagione si classificano a sorpresa al SECONDO posto, in un girone tutto bolognese, a soli 3 punti dalla vincente PIAN DI MACINA. Per la cronaca retrocedono la LOIANESE e il CASTENASO, dopo che sul neutro di C.S. Pietro, hanno perso lo spareggio con la DOZZESE. L’insperato secondo posto ha dato la possibilità degli spareggi ai ragazzi guidati da Mister VISTOLI per il salto di categoria. La prima gara si è disputata sul campo di Galliera contro la fortissima formazione del PORTA STIERA, ma nonostante siamo andati ai tempi supplementari, non siamo riusciti a realizzare la rete che poteva farci fare subito il salto di categoria. Giunti così alla lotteria dei rigori, il miglior giocatore in campo, MONTALBANI CLAUDIO, ha purtroppo sbagliato il rigore finale dando così la vittoria all’ avversario che sale così direttamente in 1° categoria, mentre a Noi non è valsa la seguente vittoria contro il GORINO, ma invece di fondamentale importanza la sconfitta contro il RIOLO TERME, che ha fruttato a loro il salto di categoria e a Noi invece, l’amaro in bocca.

Campionato 1996/97

Si arriva così al campionato 96/97 e il Consiglio, stimolati dal Presidente FAUSTO BARILLI e dal Consigliere BARTOLINI VANES, hanno fatto nascere per la PRIMA VOLTA, una formazione giovanile di 16 ragazzini classe 82/83/84 che vestiranno la maglia del S. ANTONIO nel campionato Provinciale Giovanissimi. La rosa guidati dal Mister BERTACCHINI ROBERTO (atleta 1° squadra) composta dai seguenti ragazzini : ALTIERI GIANLUCA – BASSI FRANCESCO – BERGAMI LUCA – BERGAMI MATTEO – BORROZZINO GIORGIO – CALVARUSO ROBERTO – CAPRA GIACOMO – CAVALLI MARCO – EL AZERY NABIL – FERRARI SAMUEL – GARUTI LUCA – GUERRA ROBERTO – IONNA PIERPAOLO – MIMMI ALAN – MONTANARI MATTEO – SANGIORGI ANDREA, stagione che concluderanno dignitosamente al 9° posto con 18 punti, superando compagini più navigate come il Mezzolara, Progresso e Ba.sca.

Per quello che concerne invece la Prima squadra si ripete, giungendo ancora una volta al secondo posto, inserito dalla Federazione in un girone molto difficile ed impegnativo formato da squadre emiliane ( Noi e il S. MARTINO) e ferraresi-romagnole.

I nuovi arrivi,che hanno dato ancora una volta, la possibilità degli spareggi sono stati: BRINI RICCARDO – LINGUERRI MARCO – OLIVIERI ROBERTO – RUFFINI FABIO – MOSCARITOLO SIMONE – GIORDANI VANES – BRICCOLANI MARCO – MARTELLI ALBERTO – LAZZARINI MASSIMO – ALBERTI EMANUELE. A dominare il girone è stato il forte S. PATRIZIO, ma i nostri ragazzi hanno meritato ampiamente la piazza d’onore che fa si di ripetersi nei classici spareggi in campo neutro.

La gara si è disputato sul terreno infame di Meldola e per avversario il S. GIUSTINA di Rimini. Dopo i 90° minuti regolamentari dal campo esce vincitrice la formazione romagnola, abile a sfruttare una decisione discutibile dell’arbitro dell’incontro (espulsione del ns. LINGUERRI), ma sinceramente favorita per l’irregolarità del fondo di gioco, dove i più tecnici atleti di VISTOLI hanno sicuramente penato più degli avversari che facevano il classico gioco palle lunghe e pedalare.

Le lamentele susseguitesi a tale episodio, sia via etere che per carta stampata, la grande determinazione dei Dirigenti ANTINORI BARBARA e PINO RENZI, hanno fatto prendere atto alla Federazione, guidata dall’amico CAMPOMORI MARCO, dell’immeritato insuccesso del S. ANTONIO e, grazie ad alcune traversie con Società di Categoria superiore, il S. ANTONIO CALCIO è riuscito ad ottenere, per la prima volta nella storia, il meritato posto nel campionato di 1°CATEGORIA nella stagione 97/98.

Campionato 1997/98

Campionato di 1° categoria. Gli artefici di questa magica stagione, guidati ancora una volta dal Mister vincente VISTOLI RICCARDO, sono stati : BACCHILEGA ALEX – BONORA MARCO – BERTACCHINI ROBERTO – BUSCAROLI MASSIMO – COLOMBARI MARCO – FABBRI MARTINO – GIORDANI FRANCESCO – MARCHI MASIMILIANO – MONTALBANI CLAUDIO – TROMBETTI ALDO – ZAMPINO VINCENZO e Capitan PIRAZZINI DAVIDE oltre ai nuovi già menzionati. Grazie a tutti loro, questa piccola frazione del Comune di Medicina, avrà L’ORGOGLIO e L’ONORE di militare, speriamo dignitosamente, nel campionato Regionale di 1° categoria nell’ anno di grazia 1997/98.

La nuova stagione 97/98 ha inizio con la decisione del Mister VISTOLI di dare, forse troppo anticipatamente, le dimissioni e così la Società ha puntato sul giovane, ma già esperto della Categoria, STANZANI MAURIZIO.

Il salto di categoria ha fato sì che il Comune, dopo tante problematiche, realizzasse il nuovo IMPIANTO D’ILLUMINAZIONE del campo sportivo; mentre la Società S. ANTONIO non rimane certo a guardare e attiva un punto di ristoro BAR per il pubblico e infine a stagione inoltrata( marzo-aprile ), la realizzazione di un campetto di allenamento posto dietro la tribuna centrale, grazie all’abbattimento di 6 alberi di castagne.

Anche nel settore giovanile ci sono novità, lascia Mister BERTACCHINI, e a guidare la squadra degli allievi è il Consigliere FAVA LEANDRO. Si aggiungono alla rosa anche MAZZINI ENNIO e NEPOTI EMILIANO da Argenta, ma ciononostante, il penultimo posto è stato per noi poco gratificante, speriamo sicuramente in annate migliori, anzi si può solo migliorare.

La prima squadra, rispettando quello che era preventivato, è stata retrocessa, ma la possibilità di poterci riprovare, è balenata subito nelle teste dei Dirigenti.

Vediamo chi sono stati gli artefici di questa retrocessione : ALBERANI ANTONIO – ALBONI STEFANO – ALESSANDRI DIEGO – BABINI ORAZIO – BALDAZZI GIANLUCA – BENETTI FABIO – FRANCI GABRIELE – GALLETTI NICOLA – GASPARRI CRISTIAN – MATTA SIMONE – SABATINI ROBERTO, ma soprattutto è stata l’inesperienza, oltre al fatto, non ci sarà una controprova, che il Mister non ha saputo gestire al meglio la rosa avuta a disposizione, fidandosi troppo degli atleti che aveva portato con sé da Granarolo.

Non sono bastati per salvarsi i ben 49 gol segnati, di cui ben 12 realizzati dal nostro bomber COLOMBARI e considerando le 65 reti subite, si capisce che la retrocessione non si è potuta evitare, ma la responsabilità è anche della Società nella persona di PINO RENZI, che non ha voluto allontanare il Mister Stanzani.

Non si è fatto un dramma per la retrocessione, anzi constatato che poi non era così improbabile salvarsi, si è subito cercato di rimediare agli errori fatti e sicuramente anche questo campionato è servito da esperienza per i giovani Dirigenti che si sono subito ributtati sul progetto di cercare di ritornare in quella Categoria che, agli occhi di molti, sembrava una mèta irraggiungibile.

Siamo certi che alla fine il lavoro, la passione, la competenza e la voglia di raggiungere degli obiettivi, vengano premiati e anche se ci vorranno altri lunghi anni, l’ obiettivo di poter ritornare a giocare in questa CATEGORIA dovrà servire da sprono a tutti quei ragazzi che d’ora in poi vestiranno questa gloriosa maglia.

Arriviamo quindi all’anno del campionato della retrocessione in seconda categoria 1998/99.

Campionato 1998/99

La Società non si è persa d’animo, anzi: inizia subito dando vita ancora per il secondo anno consecutivo alla formazione degli allievi sempre guidata da FAVA LEANDRO e con gli innesti di FLAMIGNI FRANCO e HAMZEHPOOR ROBERTO il risultato finale, purtroppo, non cambia, siamo arrivati terz’ultimi, meglio sempre e comunque dell’annata precedente. Meglio ha fatto invece la prima squadra a cui, la Società, ha affidato l’incarico di guidarla al giovane ed ex atleta PIRAZZINI ROBERTO, fratello del Capitano DAVIDE. Prima nota positiva è stata anche la nuova panchina, grazie anche al contributo dell’ex Presidente Subini Francesco, fatte installare a bordo campo. La stagione del pronto riscatto inizia con la presentazione in Comune davanti al Sig. Sindaco e all’assessore allo Sport, di tutta la rosa degli atleti a disposizione e visto come andrà a finire il Campionato diverrà in futuro, una consuetudine e porta fortuna. Il cammino in campionato non è dei più prolifici, ma pur essendo stati in testa alla classifica, proprio all’ultima giornata di andata, manchiamo l’aggancio per un rigore sbagliato al 92° proprio con la capo classifica PALLAVICINI dal nostro bomber Colombari. Nel girone di ritorno, anche per cause dovute al proseguo nella manifestazione di Coppa Emilia, perdiamo terreno dalla testa della classifica e così ci buttiamo a capofitto in questa manifestazione che poi ci darà la possibilità di ritornare in 1° categoria. Infatti grazie alle semifinaliste di questo torneo, tutte vincenti nei rispettivi campionati, usufruiamo di uno spareggio con il LAME ANCORA, sul terreno neutro di Minerbio, per l’accesso alla categoria superiore. La gara per quanto difficile si dimostra a sfortunata per le innumerevoli occasioni da gol avute, senza però che la palla finisca in rete e ci sono voluti ben 117° minuti prima che il solito bomber COLOMBARI MARCO, sono stati 37 gol il suo bottino finale tra campionato e coppa, realizza la rete che ci riporta dopo solo un anno, in 1° categoria.

Gli eroi di tale successo sono stati, agli ordini di Mister PIRAZZINI ROBERTO gli atleti : ALBERTI EMANUELE – DALBUONO MASSIMILIANO – MARCHI MASSIMILIANO – BERGAMI MATTEO – BOSIO FABRIZIO – BRINI ALESSANDRO – CRISTIANI GIOVANNI – COLOMBARI MARCO – ERCOLESSI EROS – IONNA MASSIMILIANO – LINGUERRI MARCO – MARZOCCHI IANES – MAZZINI ENNIO – MONARI MICHELE – MONTALBANI CLAUDIO – MORELLI NICOLA – NEPOTI EMILIANO – OLIVIERI ROBERTO – PIRAZZINI DAVIDE – PONDRELLI GIUSEPPE – RUFFINI FABIO – TOZZOLI VANES – ZAMBRINI DAVIDE ZAMPINO VINCENZO. Veramente un grande elogio a tutto questo gruppo e al suo Mister, che insieme alla Società, hanno fortemente voluto ritornare in quella PRIMA CATEGORIA, che forse troppo presto avevamo lasciato.

Campionato 1999/2000

Nella stagione 1999/2000 di nuovo in 1° categoria, viene confermata alla guida il Mister PIRAZZINI ROBERTO e di conseguenza anche la visita al Primo cittadino di Medicina, sperando che porti bene per l’ambita salvezza che sarà il principale obiettivo di questa stagione.

Nuovi arrivi per l’importante categoria sono stati fatti e grazie anche alla precedenza esperienza, si è messo a punto una squadra molto esperta con atleti di categoria, vedi :

CAVINA MARCO – CANTINI DIBRES – TEBALDI MICHELE – ANGOTTI MASSIMILIANO – PERUGINI MANUEL – BRINTAZZOLI MASSIMO – BRINI RICCARDO – DE NIGRIS ALESSANDRO – TELLARINI EZIO che in corso d’opera lascerà il posto al promettente PASQUINI ALESSIO, preso in prestito dal Mezzolara all’ultimo minuto del mercatino di Novembre.

La squadra si comporta molto bene, girando a quota 22 punti fatti sul campo, ma penalizzati di 3 punti per una irregolarità per squalifica non eseguita dal giocatore ANGOTTI e reclamizzata dalla Società PORRETTA, che da qui in avanti, godrà di tutta l’antipatia possibile dalla Dirigenza e da tutto lo staff del S. Antonio.

La classifica finale ci vede al 5° posto con ben 47 punti, al di sopra di tutte le aspettative, ma nonostante il Mister Pirazzini viene confermato ad un mese abbondante prima della fine del campionato, decide di lasciare la panchina per quella più ambita della Dozzese, ma che rimane in Prima perdendo gli spareggi con la Dossese sul neutro di Budrio.

Molto bene si sono comportati anche i Juniores guidati sempre da FAVA LEANDRO, che all’esordio nella nuova categoria non sfigurano classificandosi all’ottavo posto, nonostante sia la squadra più giovane di tutte le formazioni presenti.

Ad aggiungere la rosa dei “vecchi” sono arrivati DAMIANI ARILDO – LOZITO ROCCO e SNIDERSICH GASTONE. In ultimo, proprio al termine della stagione, la Società acquista un prefabbricato di m. 2,50 x 6,00, che viene collocato adiacente agli spogliatoi dando vita così ad una NUOVA SEDE e un’altra importante opera viene realizzata dalla Società con il contributo ( minimo) del Comune e soprattutto grazie al volontariato di alcuni Dirigenti e amici, è stata innalzata la TRIBUNA posta al centro del campo, per la gioia di tutti i tifosi locali.

Nel giugno sempre di quest’anno, cambia anche l’organigramma Societario che viene aumentato con l’ingresso del Consigliere SANGIORGI GIULIANO, già collaboratore nei Juniores e responsabile del Pulmino acquistato dalla Società per poter muoversi senza tante macchine al seguito, ma solo per la categoria dei Juniores.

Campionato 2000/01

La nuova stagione è all’ insegna di molte facce nuove a partire dal Mister SANDRI GABRIELE, vera scommessa del D.G. Pino Renzi, in quanto non ha mai allenato una squadra di Categoria e dagli atleti GADDONI CLAUDIO e VILLA MASSIMO proveniente dal Conselice, COMASTRI FEDERICO giovane promessa dal Medicina, MONTI MASSIMO dal Masi Torello e il giovane portiere MASETTI MICHELE dal Mezzolara. Poco spazio ha avuto invece CARAMALLI MARCO dal Mister ed ha lasciato la squadra a metà del campionato. Nuove esperienze hanno cercato invece MONTALBANI CLAUDIO in quel di Castelguelfo e COLOMBARI MARCO a Medicina in Promozione (rientrato poi a Novembre) ZAMPINO VINCENZO e RUFFINI FABIO a Budrio, ALBERTI EMANUELE in Promozione a Lavezzola, TELLARINI EZIO e BRICCOLANI MARCO al S. Donato, PERUGINI MANUEL a Cà de Fabbri e ancora in prestito FRANCI GABRIELE al calcio a 5, per finire l’addio di MARCHI MASSIMILIANO e Capitan PIRAZZINI DAVIDE che chiudono un ciclo di almeno 10 anni. Dicevamo della scommessa del nuovo Mister Sandri e dire che la partenza è stata molto buona, al punto di far pensare che avevamo centrato il tutto, ma con il passare del tempo è venuta fuori l’inesperienza e chiaramente l’ambiente ne ha risentito. Girato a 19 punti il girone di andata, abbiamo sprecato nelle prime gare di ritorno, la possibilità di aggancio alle prime posizioni e di conseguenza ci siamo assuefatti ad un campionato tranquillo, togliendoci però anche le nostre belle soddisfazioni ( vedi vittoria casalinga contro il Porretta ). La classifica finale ci vede al 10° posto, ma la giusta posizione sarebbe stata la sesta, avendo regalato le ultima 2 gare agli avversari che avevano più motivazioni delle nostre. Da ricordare l’addio al calcio del “vecchio“ TOZZOLI VANES che ci ha onorati della sua presenza in questi ultimi 3 anni della sua immensa carriera.

Altre soddisfazioni ce le siamo tolte con i baldi giovani della Juniores, sempre guidata da FAVA LEANDRO, che volutamente per ragioni di raggruppamento, ci siamo classificati al 3° posto, raggiungendo le fasi finali della categoria, ed in tutta onestà il secondo posto non c’è l’avrebbe tolto nessuno. Ad arricchire la solita rosa sono arrivati CAPORALE GAETANO proveniente dal Mezzolara e il gradito ritorno di IONNA MASSIMILIANO dal Molinella. Inseriti nel girone B nelle fasi finali con ATLETICO BORGO, BARCA RENO, BELLARIA, PALLAVICINI e TOZZONA PEDAGNA, siamo stati maledettamente sfortunati nelle prime 2 gare,ma con quel pizzico di cattiveria in più, si poteva ambire alla finalissima, Comunque và sottolineato che per Noi è già stato meraviglioso poter arrivare a disputare questo extra torneo.

Campionato 2001/02

Nella stagione 2001/02 sono avvenuti innumerevoli cambiamenti per quel che riguardano le panchine. Cominciamo con la prima squadra dove c’è il gradito ritorno di mister VISTOLI RICCARDO dopo che 4 anni fa ci aveva lasciati alla soglia della 1° categoria, ora finalmente ne può riprendere le redini. Nella squadra Juniores invece decide di lasciarci sia come Consigliere che come Mister, FAVA LEANDRO ( Juniores Tozzona Pedagna ), a Lui diciamo un grazie immenso per la sua opera svolta in questi anni ed un in bocca al lupo per la sua nuova avventura. Il suo posto viene preso dal preparatore dei portieri FATTORI TINO, conoscitore del mondo giovanile avendo avuto in passato uguali compiti in quel di Molinella. La rosa atleti della prima squadra cambia drasticamente in quanto ci lasciano BOSIO FABRIZIO, TOZZOLI VANES, GADDONI CLAUDIO e DALBUONO MASSIMILIANO per cessata attività; quindi COMASTRI FEDERICO rientro prestito al Medicina, DE NIGRIS ALESSADNRO prestito al Calderara, MASETTI MICHELE rientro prestito al Mezzolara, MORELLI NICOLA prestito al Sesto Imolese, VILLA MASSIMO non riconfermato e infine il nostro fiore all’occhiello PASQUINI ALESSIO dato in prestito ad una Società di Promozione come il Lavezzola. Grazie anche alla consulenza del Mister Vistoli sono arrivati i portieri ALBERTI EMANUELE e TOSSANI MAURIZIO, i difensori SOVERINI ANDREA, MINARDI ANDREA, LUMINASI RICCARDO e CASTALDINI MAURIZIO; quindi i centrocampisti CARLOTTI ROBERTO, MARGOTTI FRANCESCO, LIPPARINI FABIO, SITA WIDMAR e il graditissimo ritorno di MONTALBANI CLAUDIO ed infine l’unica punta CAVALLI TIZIANO. Ottimo l’andamento del campionato con il 7° posto raggiunto che ha dato felicità a tutto lo staff sia tecnico che Dirigenziale. Il campionato ha visto primeggiare la forte compagine del Casalecchio, ma devo dire che Noi ci siamo tolti anche la soddisfazione di batterli per ben 5 reti a 2 nel match di ritorno sul nostro campo, ma soprattutto da sottolineare anche la splendida vittoria con rete di LINGUERRI acquisita sul campo del Medicina nel più classico dei derby. Solo questo per noi può valere un campionato. Veramente lodevoli tutti ragazzi e soprattutto il Mister VISTOLI che, al suo rientro dopo una lunga assenza, si è comportato in maniera egregia, confermandogli la permanenza anche per il prossimo campionato. Anche nella Juniores ci sono state novità : BERGAMI MATTEO e LOZITO ROCCO sono stati dati in prestito al Budrio in 2°categoria, MAZZINI ENNIO dato in 3°categoria al Traghetto, CAPORALE GAETANO rientrato per fine prestito al Mezzolara ed infine BORROZZINO GIORGIO prestato al Molinella in Eccellenza. Da quest’ultima Società abbiamo ricevuto in cambio molti giovani come BROCCATI MATTEO, TOSATI ANDREA, PAZI FEDERICO e la conferma di IONNA MASSIMILIANO, quindi sono arrivati anche BONETTI ANDREA, FRANZONI NICOLA, MAGREFI LUCA e i fratelli MARANESI MASSIMO e MIRCO. Da aggiungere, in corso d’opera per l’indisponibilità di CAPRA GIACOMO, sempre dal Molinella il giovane portiere, BOSCHETTI NICO.

Campionato 2002/03

L’anno 2002/03  sarà ricordato per sempre come l’anno nero del S. Antonio; si riparte con la conferma di Vistoli, nonostante qualche atleta non sia d’accordo e alla fine si rivelerà molto deleteria per le speranze iniziali di un buon campionato, ma soprattutto viene a mancare all’affetto dei suoi cari e di tutti Noi, l’insostituibile ed unico Vice Presidente LENZI FAUSTO. A portarcelo via è stato un incidente con il nostro furgoncino, adibito solo per la Juniores, ma proprio in quel giorno 20 Ottobre 2002, preso in prestito per la trasferta a BORGO PANIGALE proprio da Fausto. Nei pressi di Castenaso, causa un malore, sbanda e finisce in un fossato contro un muretto. Insieme a Lui vi erano anche 2 atleti, CROCI CESARE e OLIVIERI ROBERTO che purtroppo, per i danni subiti, cesserà la sua attività di atleta,; meglio invece è andata per giovane Croci che riprenderà a giocare proprio verso la fine del Campionato. Sicuramente tutto questo ha influito, nel corso dell’anno, all’andamento non all’altezza delle previsioni. Alla più che buona rosa mantenuta, ci ha lasciato il solo CAVALLI TIZIANO, sono arrivati atleti del calibro di BOSSI LUCA, BELLUCCO ANDREA, CALDERONI THOMAS, COMASTRI FEDERICO, CROCI CESARE, LEONELLI MARCO, MONTANARI GIANBATTISTA, RAVAIOLI GABRIELE e il rientro dal prestito del Molinella di BORROZZINO GIORGIO. La grande novità della stagione a venire, stà nell’obbligo, da parte della Federazione, di far schierare in campo un giovane della classe 83 in poi. Avendo in squadra Borrozzino Giorgio, classe 84, non abbiamo risentito di questa assurda regola che però ha penalizzato, e non poco, alcune Società e il campionato stesso. Il 12° posto finale non è stato sicuramente un bel risultato, ma bisogna dire che dopo quello che ci era successo, l’agonismo sportivo è passato in secondo piano.

Altra novità, riguardante la squadra Juniores; la Federazione Provinciale di Bologna ha costituito, per la prima volta, un nuovo campionato denominato 3° CATEGORIA RISERVE, al quale Noi abbiamo immediatamente aderito. Molti sono stati i ragazzi che hanno militato in questa squadra, partiti sotto la guida di PETITONI GIORGIO, ma strada facendo si sono ritrovati, loro malgrado, il D.G. Pino Renzi nelle vesti di Selezionatore in quanto il Mister Petitori è stato richiesto da una Società di prima Categoria. Questi alcuni nomi dei nuovi atleti che hanno vestito questa gloriosa maglia; i giovani CAZZOLA TOMMASO, DONATI DAVIDE, TEMPORIN GIACOMO, MIOZZO MARCO e i maturi DONATI MANUEL, NEGRINI FILIPPO, BRICCOLANI MARCO e il “ vecio bomber” GHEDINI SERGIO. Non può far testo il penultimo posto acquisito in campionato, dovuto proprio all’inesperienza del neo Mister (cambierà mestiere) PINO RENZI, ma va segnalata l’insperata vittoria ottenuta nel TORNEO “ PARMA “ dove si affrontavano tutte le squadre che non facevano classifica e davanti ad un folto pubblico sul campo di Calderaia i ragazzi di S. Antonio infliggevano un bellissimo 2 a 1 alla compagine dell’ ATLETICO BORGO. La rete del momentaneo pareggio porta la firma di BELLUCCO ANDREA (prestato per l’occorrenza dalla 1° squadra) e quello della vittoria dal mitico BRICCOLANI MARCO, sicuramente uno dei migliori della 3° Categoria.

Campionato 2003/04

L’anno 2003/04, quinto consecutivo in Prima Categoria, vede la partenza di alcuni atleti carismatici e del mitico allenatore per antonomasia VISTOLI RICCARDO, che ha dato le dimissioni, come è sempre stato nel suo stile. A guidare la squadra è arrivato il Mister MARCHI MORENO, ex Monghidoro e compagno di squadra del D.G. Pino Renzi, nel lontano 1988 a Castenaso. Gli atleti che ci hanno lasciato sono stati Capitan CAVINA MARCO, TOSSANI MAURIZIO, BOSSI LUCA, BELLUCCO ANDREA, COMASTRI FEDERICO, LEONELLI MARCO, MONTANARI GIANBATTISTA, COCCHI ALEX e a novembre sono andati in prestito al Villanova SOVERINI ANDREA e CROCI CESARE, al Castenaso LAZZARI MIRKO e definitivo al Sesto Imolese CANTINI DIBRES. A rimpiazzare i partenti ecco la lista dei nuovi arrivi : il fortissimo portiere PAGANINI NICOLA, il difensore classe 84 BROCCATI MATTEO, i centrocampisti dal Fossatone FERRAGAMO CLAUDIO e dal Medicina GIANGIORDANO MIRKO, il jolly FERRARI GIANLUCA , il difensore ROSSI GIANLUCA e per finire la fortissima punta dal Medicina ZAMBRINI CRISTIAN; a Novembre, dopo tantissimi anni di corteggiamento, è arrivato CAPPELLETTI DELVIS e il libero dal Monghidoro ACCIAVATTI LUCIANO. Con questa rosa abbiamo fatto un eccellente girone di andata, dove per un lungo mese e mezzo siamo stati in testa alla classifica e questo rimarrà alla storia come nessuno poteva mai immaginarselo. Quest’anno è stato il Sindaco Sig.ra NARA REBECCHI a volerci offrire il solito rinfresco durante la presentazione della squadra e, noi per l’occasione, abbiamo relegato la Nostra Storia e le abbiamo fatto dono: che sia questa tradizione a portarci bene ? Da segnalare la bellissima manifestazione messa in scena dalla Società il 27 Ottobre a ricordo del mai dimenticato FAUSTO LENZI ad un anno della scomparsa. Sono stati invitati e tutti presenti all’invito, i ragazzi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Messo insieme 4 squadre divisi per anni di appartenenza, quindi dal 1993 al 2003, con i rispettivi Mister; si è dato vita ad un revival che ha visto trionfare gli attuali atleti in rosa della prima squadra, ma tutti si sono comportati degnamente e alla fine un piccolo ricordo a tutti gli atleti partecipanti e una targa agli allenatori consegnata direttamente dalla Famiglia LENZI, partecipe a bordo campo: MERAVIGLIOSA SERATA. Il proseguo del campionato ha dimostrato chiaramente che i presupposti per un primo posto ci potevano essere, ma alla fine hanno primeggiato, giustamente, le Società con più tradizione e abituate alle categorie superiori come Medicina e Corticella. Peccato, ci avevamo fatto un pensierino, ma alla fine ha giocato un ruolo determinante le squalifiche di più atleti titolari nelle ultime gare, fondamentali per mantenere il passo delle prime. Grandissima soddisfazione comunque e complimenti a tutto lo staff tecnico per l’ottimo campionato disputato.

Altra soddisfazione è arrivata anche dalla seconda squadra, sempre partecipante al campionato di 3° categoria riserve, che ha concluso il proprio campionato al 3° posto dietro le pari merito squadre S. BENEDETTO e VIS TREBBO, dove quest’ultimo ha avuto la meglio nello spareggio disputando così le fasi finali con le vincenti degli altri 3 gironi. A guidare la squadra c’è stato il rientro di Mister FAVA LEANDRO e grazie proprio al suo contributo che si sono messe in luce 2 baldi giovani CAZZOLA TOMMASO classe 85 e DONATI DAVIDE classe 8, i quali nel prossimo campionato saranno a disposizione della Prima squadra; ed è questa una vera vittoria per la nostra piccola Società.

Campionato 2004/05

La stagione 2004/05 inizia con un “coupe de teatre“, il confermato mister Marchi Moreno, a pochi giorni dall’inizio della presentazione del nuovo organico avvenuta il 19 Luglio, fa sapere alla Dirigenza che, per motivi di lavoro, sarà impossibilitato a guidare la squadra nel campionato a venire. Presi alla sprovvista i Dirigenti, anzi il D.G. non si perde d’animo e, presente lo stesso Marchi, fa un numero di cellulare: dopo neanche mezz’ora è arrivato quello che poi sarà in futuro il nuovo Mister: EMANUELE RIGHI apprezzato giornalista locale e conduttore televisivo. Rimasti in piedi fino alle 4 del mattino, ha avuto così inizio, speriamo, un nuovo corso che porterà il S. Antonio molto lontano. Rivoltato come un calzino l’organico; doveva lasciarci per una squadra di Promozione il validissimo CARLOTTI ROBERTO, ma l’entusiasmo e la carica giusta del neo Mister ha fatto sì che desistesse dalla nuova avventura e con l’arrivo dell’amico PARMA FRANCESCO ex Medicina, del difensore SUCCI MARCO, della punta SANTINI GIUSEPPE, del portiere BANDINI ALESSANDRO, tutti atleti che hanno militato nel precedente campionato di Promozione, in più i ritorni graditissimi del forte bomber LEONELLI MARCO, dell’ex capitano CAVINA MARCO, dell’infortunato SOVERINI ANDREA ( pronto a Gennaio ), del jolly BRANCHINI GIACOMO dal S. Martino in Pedriolo e dei giovanissimi classe 85 DOZZA FABIO e PASTORE ALESSANDRO, fanno sì che la rosa sia molto competitiva per poter ambire ad un posto nelle alte sfere della classifica ed aggiungendoci il nostro CAZZOLA TOMMASO, l’orgoglio di aver costruito, sulla carta, una bella squadra è molto evidente. Sono partiti, per ovvi motivi di esuberanza, il portiere PAGANINI NICOLA al Masi Torello in Promozione, poi rientrato nel mercato di Novembre, i difensori RAVAIOLI GABRIELE per avvicinarsi a casa Minerbio, BRINI RICCARDO per incompatibilità con il nuovo mister, ACCIAVATTI LUCIANO accasatosi a Loiano seguendo l’ex Mister Marchi, BROCCATI MATTEO rientro prestito Molinella; i centrocampisti FERRAGAMO CLAUDIO per pausa di riflessione, GIANGIORDANO MIRKO rientro fine prestito Medicina e la punta COLOMBARI MARCO che per un decennio è stato la Bandiera di questa Società e il “ coccolo “ della Super Dirigenza, ma venendo a mancare quello che per tantissimi anni era il nostro rapporto quasi come genitori e figlio, basato sulla fiducia e valori morali, non c’era altra strada che sottoscrivere un consensuale e immancabile divorzio. Veniamo al cammino di questo campionato che nell’intenzioni doveva essere di grandi aspirazioni, invece causa alcune incomprensioni, ma soprattutto molti infortuni negli uomini migliori, verso i primi di Novembre a mercato di nuovo ancora aperto, abbiamo optato per un ridimensionamento. Ci hanno lasciato SUCCI MARCO e SANTINI GIUSEPPE, che pesavano sul bilancio ma non altrettanto sul campo; rimasti così in 19 siamo ripartiti. Terminato il girone di andata con soli 15 punti, la metà esatta di quelli fatti l’anno prima, nel ritorno, prima che iniziasse, il D.G. Pino Renzi ha voluto scommettere con la squadra; finalmente con l’organico al completo, si doveva fare nelle prime 6 gare la bellezza di 14 punti, che sommati a quelli dell’andata, ci avrebbero messi al riparo dalla zona retrocessione. Ed infatti così è stato: per la prima volta i ragazzi sono riusciti a far scucire degli extra-euri al braccino corto del Dirigente. La posizione finale ci ha visti al nono posto e considerato il tutto, non possiamo lamentarci. A conclusione del campionato e soprattutto per i 10 anni di Dirigenza di Pino e Barbara, quest’ultimi hanno voluto offrire a quasi tutti i suoi tesserati, una gita in Romania, che prevedeva anche 2 gare da disputare con altrettante squadre locali. Oltre ai giocatori abbiamo avuto la bellissima sorpresa di avere con noi anche il Sindaco di Medicina Sig.ra NARA REBECCHI e l’assessore allo Sport Sig. FILIPPINI MICHELE e 2 nostri graditi Sponsor, i Sig.ri PANIERI GIULIANO e GIELLA ANGELO. Partenza in aereo da Bergamo mercoledì 1° Giugno e rientro da Bucarest la sera del 5 Giugno. Assolutamente grandioso, è stata una esperienza fantastica e di questo bisogna sì ringraziare i 2 Dirigenti, ma anche il papà di Giorgio, BORROZZINO CARLO che ne è stato il promotore e organizzatore in terra Rumena.

Testo integrale del documento rilasciato dal Sindaco agli organi di stampa

Trionfale è stato l’esito della trasferta in Romania (1 – 5 Giugno 2005) per tutto lo staff della a.s.d. S. ANTONIO CALCIO. Oltre alla gita culturale ( visita Castello di Dracula, giro turistico a Bucarest ecc.ecc. ) si è svolto un quadrangolare con 2 squadre Rumene che ha visto trionfare, nella serata finale di sabato, entrambe le 2 formazione del S. Antonio. Le compagine italiane vanno alle semifinali giovedì pomeriggio: si svolge tutto al vecchio stadio di Scornicesti, costruito dal dittatore Comunista, CEAUCESCU, capienza 40.000 posti. Sebbene in disuso, è stato molto emozionante poter calpestare il prato, dove tanti anni prima, vi hanno giocato atleti da Champions League. La prima gara vede il S. Antonio di fronte alla squadra giovanile del COLONESTI, tutti atleti della classe 1987/88, dove i nostri più maturi atleti della prima squadra, guidati per l’occasione dall’allenatore in seconda ALBERANI ANTONIO, hanno dovuto impegnarsi al meglio prima di metter il risultato in cascina con un bel 5 a 1 finale; le reti sono state di CARLOTTI su rigore nel primo tempo, poi nella ripresa si scatenano gli attaccanti LEONELLI e ZAMBRINI con un a doppietta e chiude MONTALBANI, dopo il gol della cosiddetta bandiera dei ragazzini locali. Nella seconda gara che vedeva impegnato il D.G. Pino Renzi nelle vesti di Mister, il S. Antonio di 3° categoria, ha ceduto ai forti atleti della locale squadra del SCORNICESTI, militante in serie C, nonostante il vantaggio siglato da PAGANINI, centravanti per l’occasione, per tutto il primo tempo. Nella ripresa i locali si sono imposti per 3 a 1. Nelle finali di Sabato, netto trionfo dei ragazzi di Pino Renzi che hanno disputato una splendida gara contro i giovani del COLONESTI, sconfitti per 2 reti a 0 con rete spettacolare di BRICCOLANI e proprio allo scadere raddoppio di bomber MAZZINI su azione manovrata. La finalissima per il primo posto invece è stata molto dura: per i rumeni si sono aggiunti altri giocatori che non avevano potuto disputare la prima gara, in quanto impegnati per uno spareggio di Campionato locale e, nonostante il vantaggio iniziale con gol di SOVERINI, i RAGAZZI DI Mister ALBERANI è stato raggiunto a pochi minuti dalla fine, dopo una mischia in area, su rete del fortissimo centravanti locale VOICULESC ADRIAN, classe 85, che trova lo spiraglio giusto e infila l’incolpevole PAGANINI, ritornato tra i pali, dove meglio si esprime. Chiusa la gara in parità ci sono voluti i calci di rigore e, sebbene gli errori di ZAMBRINI e LEONELLI ( le due punte …spuntate ) dagli undici metri stavano compromettendo la vittoria finale, ci ha pensato San….PAGANINI a respingere 3 penalty avversari, ma solo dopo ben 8 rigori calciati. Proprio una finale degna di una vera Champions League!!! Dopo gli abbracci e premiazioni sul campo, grande festa in Residence davanti alle 2 coppe ricevute dai Dirigenti locali, assessore di Medicina, Sindaco e Autorita’ rumene. Veramente una magnifica esperienza! Lo staff del S. Antonio ringrazia tutti gli atleti per l’encomiabile comportamento, gli Sponsor che hanno contribuito a partire da SEAT GRAND PRIX, EURO PNEUS e ai presenti PANIERI & MONDINI, DIPIA nella persona di Angelo Giella e SESTO ALTO rappresentato dal presente Sig. STIGNANI FERRUCCIO, oltre, ovviamente a tutti quelli non nominati ma che aiutano economicamente il S.ANTONIO CALCIO. F.to Pino Renzi

Identica situazione per quel che concerne il Mister, si è avverata nella seconda squadra. Lascia FAVA LEANDRO per il Settore Giovanile del Medicina e, appena 12 giorni dall’inizio del Campionato, i Dirigenti riescono a trovare in COCCHI CLAUDIO il Mister giusto per questo gruppo di ragazzi che fanno della serietà e del vero spirito di gruppo, la voglia di giocare al calcio. Infatti nella prima parte del Campionato, siamo stati l’unica Società a non aver mai perso, poi purtroppo la neve, quindi i vari recuperi ci hanno messo contro alla difficoltà di giocare il match clou con la Vadese senza i nostri uomini migliori e di conseguenza la sconfitta subita, ci ha negato la possibilità di arrivare primi. Comunque grandissima euforia e ringraziamenti agli artefici di questa impresa a cominciare dal Mister COCCHI CLAUDIO a tutti i soliti atleti che da anni ci seguono in questa avventura e ai nuovi arrivati BIAGIOLI MIRKO e ALBERTI DANIELE anche se quest’ultimo ha mollato in corso d’opera. Ci hanno lasciato, temporaneamente per nuove esperienze, MONTANARI MATTEO, BASSI FRANCESCO e SNIDERSICH GASTONE tutti e 3 al Traghetto, invece definitivamente SANGIORGI ANDREA all’Ospitalese e NEPOTI EMILIANO al S. Biagio. Di questo gruppo ben 9 atleti sono venuti in Romania e anche loro hanno contribuito alla riuscita di questa meravigliosa manifestazione.

Campionato 2005/06

La stagione 2005/06 è stata sicuramente un’annata indimenticabile per la Storia di questa Società. Il 21 Settembre, in un incidente automobilistico, ci viene a mancare il migliore di tutti Noi, sotto tutti i punti di vista, sia come atleta sia come uomo, LEONELLI MARCO. Questa tragedia influenzerà per tutta la durata di questo campionato, tanto che subito dopo, abbiamo fatto corpo unico ed ognuno ha tirato al di sopra delle sue possibilità, portandoci a ridosso della capolista Corticella, vera mattatrice di questo campionato. Andiamo per gradi, lasciatoci alle spalle l’avventura con Mister Righi, abbiamo voluto dare continuità ingaggiando come Mister, il suo secondo ALBERANI ANTONIO. Nonostante la giovane età e soprattutto la prima volta che disponeva di una responsabilità con una squadra di Categoria, bisogna dire che è stata un’ottima scelta. Ottimo il lavoro svolto sul campo e buonissimo il rapporto creatosi con la rosa, unico neo, la non comunicazione con la massima Dirigenza, ma questo è senz’altro un difetto di poca rilevanza. La rosa di giocatori arrivati, per la partenza dei vari ALBERTI EMANUELE – BANDINI ALESSANDRO – CALDERONI THOMAS – CAVINA MARCO – PASTORE ALESSANDRO comprende uno stuolo di ottimi atleti a cominciare da FRASCARI LUCA – LA ROSA FRANCESCO – MARCHI MATTEO – TABELLINI GIANNI – TAGLIATI FABIO – TINTI ANTONIO e il giovanissimo classe 87 TONELLI RICCARDO. Ad aggiungersi poi, in corso d’opera per l’abbandono di Marchi Matteo, Paganini Nicola a Novembre e la mancanza del caro Leo, sono giunti GAMBERINI ELIA – VANCINI LORENZO e a gennaio, visto l’infortunio a Frascari di AVANTAGGIATO ANTONIO. Quindi con questa rosa, abbiamo disputato un signor campionato che solo per mera sfortuna non si è potuto concludere nella seconda piazza, ma va dato atto che il 4° posto finale, è stato il miglior risultato di sempre in prima Categoria. Commovente è stato all’ultima gara casalinga, la consegna di una targa ricordo, presente il Sindaco Sig.ra NARA REBECCHI, ai genitori di “LEO”, dove vi era scritto: A ricordo dell’atleta, del compagno, dell’amico, questo stupendo campionato solo per LEO disputato e solo a LEO dedicato.

Nella seconda squadra, sempre con mister COCCHI CLAUDIO alla guida, si è bissato il risultato dell’anno precedente, ma con il rammarico di essere arrivati a soli 3 punti dalla vincente Ceretolese, che a 3 giornate dal termine, sul loro campo ci vedeva vincenti per 2 reti a 0 fino ad un quarto d’ora dal termine e, purtroppo, in quei pochi minuti siamo stati raggiunti, vanificando la probabile vittoria del campionato. Bravi lo stesso e ci sarà tempo per poter centrare quel primo posto, che ormai è diventato il nostro obiettivo primario. Ad rimpinguare la rosa di quest’anno sono arrivati: TULLINI ANDREA e VISANI FEDERICO dal Medicina e EL AZERY SALAH con RANDAZZO FEDERICO oltre ovviamente ai ritorni di BASSI FRANCESCO e MONTANARI MATTEO di rientro fine prestito al Traghetto, Di contro ci hanno lasciato per problemi di lavoro ALBERTI DANIELE – CRACIUN MARIN – DAMIANI ARILDO e per infortunio BIAGIOLI MIRKO. Da ricordare anche il capocannoniere del Torneo MAZZINI ENNIO con 16 gol all’attivo.

Campionato 2006/07

Pensavamo di averne viste già tante, ma la stagione 2006/07 le ha veramente superate tutte. Dopo un decennio alla guida della squadra del suo paese, il Presidente BARILLI FAUSTO, presente le dimissioni.  Accettate dall’ intero Consiglio, si nomina senza ombra di dubbio immediatamente l’anima di questa Società: ANTINORI BARBARA, che lusingata accetta volentieri. Ha inizio così un nuovo ciclo anche perché oltre all’abbandono del presidente Barilli, susseguono la cessata attività, per problemi di lavoro, del mitico capitano LINGUERRI MARCO, dopo ben 10 stagioni consecutive nella nostra Società, e quella di uno dei migliori giocatori passati da queste parti CARLOTTI ROBERTO, che lascia l’attività agonistica non essendo idoneo all’attività agonistica. La Presidentessa si adopera immediatamente per cercare di far rimanere nell’ambito Dirigenziale i 2 giocatori simbolo, ma mentre per Linguerri non si può far nulla, per Carlotti invece si sono aperte le strade di una collaborazione, insieme al rientrante BRINI RICCARDO, come aiuti Mister. Per ovviare a questa scelta abbiamo dovuto inventare la figura del Direttore Sportivo, mai prima d’ora esistita in questa realtà: e la scelta è caduta su GIANFRANCO CAVICCHI. Proprio grazie a questa figura siamo riusciti a recuperare il Mister dimissionario ALBERANI ANTONIO, dopo che la scelta era ricaduta su PAOLO LIVI e in concomitanza con EMENUELE RIGHI. Con che filosofia? : tra i 2 amici-mister “pretendenti”, il 3° “gode”… Il nuovo quadro Societario si è così composto ed in aggiunta è arrivato anche SUCCI VITTORIO come preparatore dei portieri. La Società non aveva mai avuto così tanti collaboratori e ha inizio così la costruzione della nuova rosa. In accordo con il Mister ALBERANI, arrivano GATTI MATTEO centrocampista dal Molinella, MARIANI MIRCO, PUTIGNANO MARCO e BERTONE ALESSANDRO dal Calcara Samoggia, BONFIGLIOLI FABIO, PANGALLO MATTIA dal Mezzolara, MONTANARI GIAMBATTISTA dal Filo, CAVALLI TIZIANO dal Bagnara, BISCAGLIA JACOPO dal Croce Turris e i portieri CAVINA FABIO dall’Imola, TANI GIOVANNI dal Casteldebole, quest’ultimo dopo una lunga trattativa protrattasi fino all’ 8 agosto, che ha fatto “litigare” le 2 Società, prima molto amiche, ed ha anche dato il via per l’iscrizione nel girone Ferrarese anziché il solito girone Bolognese, dove già si posizionavano le “nemiche storiche” CASTELGUELFO, FOSSATONESE e, ultimo, in ordine di sgarbo ricevuto, CASTEL DEL RIO.

Ci hanno lasciato per altri lidi, CAPPELLETTI DELVIS, PAGANINI NICOLA e ZAMBRINI CRISTIAN proprio al Fossatone, TABELLINI GIANNI al Bagnara, VANCINI LORENZO al Rainbow ed hanno sospeso l’attività per infortunio TINTI ANTONIO e DOZZA FABIO.

La novità del nuovo corso è stata anche la scelta di fare il ritiro in montagna a MONGHIDORO, ospiti del Presidente, per un periodo di 4 giorni con allenamenti mattina e pomeriggio nel campetto della chiesa, avuti gentilmente a disposizione dall’ amministrazione comunale.

Al rientro alla base, arriva la prima mazzata: in un incidente stradale, perde la vita il capitano della seconda squadra, BRICCOLANI MARCO, è il 30 agosto,è stato l’ultimo giorno di lavoro prima di iniziare una nuova attività presso un’altra azienda. Stavamo organizzando il 1° Memorial LEONELLI MARCO e questo nuovo lutto ci ha notevolmente colpito. Come nelle altre occasioni abbiamo avuto il sostegno dell’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco Sig.ra NARA REBECCHI, che ci ha ricevuto come ogni anno e ci ha dato la forza di reagire e di continuare nell’opera intrapresa.

I guai purtroppo non sono terminati, dopo un bell’inizio di campionato in questo nuovo girone ferrarese, sono cominciati una serie di infortuni ai giocatori più importanti della rosa, che hanno compromesso il buon cammino iniziale, trovandoci ai primi di dicembre in cattive acque, ma consci del fatto che, al momento del rientro degli infortunati, avremmo potuto ristabilirci. Preso da parte il Mister Alberani, consci delle attenuanti, gli avevamo proposto di riposare per un turno, responsabilizzando la squadra, (già in passato era stata presa una decisione analoga con mister Sandri) ma questa volta Alberani non ha accettato tale condizione lasciando la società libera di poter scegliere un altro allenatore. Mancavano solo 2 giornate alla fine del girone di andata e così abbiamo richiesto l’intervento di Mister RIGHI EMENUELE, che proprio a Berra, nella sua prima gara seduto in panchina, porta alla vittoria e pareggia la seguente gara con il CASTEL D’ARGILE, facendo così girare a 16 punti la propria squadra. Con l’avvento del Mister Righi, qualcosa è cambiato: prima di tutto ci ha lasciato l’intero staff tecnico in supporto ad Alberani, CARLOTTI, BRINI, CAVICCHI e BONAMICI, (quest’ultimo passato alla seconda squadra), degli atleti ci lasciano BORROZZINO GIORGIO (anche lui per la seconda squadra), CAVALLI TIZIANO e BISCAGLIA JACOPO, ma arrivano MONTI FEDERICO dal Malba, CAVRINI LUCA, ROBERTO ANDREA dal Mezzolara, LEONI PAOLO dal Ponte Ronca e i rientri di TAGLIATI FABIO e ROSSI GIANLUCA.

Il girone di ritorno non ha dato gli esiti sperati, ma bisogna dire che la salvezza l’abbiamo buttata via, alla penultima giornata, nel pareggio interno contro il Berra; raggiunti a pochi secondi dalla fine, dopo che avevamo dominato l’intero match e passati in vantaggio a 2 minuti dalla fine del tempo regolamentare.

La novità, inserita quest’anno per la prima volta dalla federazione, dei play out, ci ha visti chiamati in causa: terminato il campionato al quart’ultimo posto, abbiamo dovuto disputare due gare di play out contro la BONDENESE, che ironia della sorte, in campionato abbiamo battuto sia in casa che fuori.

La prima gara si è giocata a Bondeno davanti ad almeno 400/500 spettatori. Prestazione maiuscola di tutta la squadra che non ha fatto tirare in porta gli avversari e nella ripresa arriva il capolavoro di PARMA FRANCESCO che su un cross perfetto dalla destra di Branchini , in semi rovesciata trova l’angolino giusto dove il portiere locale non può arrivare. Meritatissima vittoria che fa ben sperare per il ritorno in programma domenica 13 Maggio a S. Antonio.

Con il vantaggio della vittoria inflitta all’andata, al S. Antonio è sufficiente non perdere con 2 reti di scarto: gara vuole che dopo neanche mezz’ora il risultato era sotto di 2 reti regalate letteralmente dalla difesa; causa sicuramente una tensione esageratamente percepibile in tutti i componenti in quanto sentivano la gara in maniera esagerata. Il gioiello arriva al 34° sempre ad opera di PARMA che con un calcio di punizione esemplare accorcia le distanze e regala la meritata salvezza a tutto il S. Antonio.

Totalmente differente la stagione 2006/07 vissuta dalla seconda squadra. Iniziata malissimo con la scomparsa del capitano BRICCOLANI MARCO, abbiamo fatto un grandissimo campionato con alla guida sempre il mister COCCHI CLAUDIO e in corso d’opera aiutato da BONAMICI FLAVIO. La rosa rimasta quasi totalmente quella dell’anno passato se ci togliamo LOZITO ROCCO passato al S. Maria Codifiume e RICCI DANIELE che ha cessato l’attività; sono arrivati ALPI STEFANO, BERARDI LORIS, GAMBERINI ELIA, MENETTI MATTEO, ROTUNNO ROCCO, WLODARCZYC ACHILLES e i rientri dalla Prima Squadra di BORROZZINO GIORGIO e CAZZOLA TOMMASO.

La prima fase del campionato con 8 squadre iscritte ci ha visto terminare al 3 posto dietro la fortissima AIRONE e il nuovo FUNO, ma nel proseguo della manifestazione, per decretare le finaliste per la vittoria finale, abbiamo avuto la meglio nel gironcino opposti al FUNO, SALA BOLOGNESE e CERETOLESE, mentre l’AIRONE non ha avuto difficoltà a centrare l’obiettivo contro i più scarsi MINERBIO, RAINBOW e EMILIA, che nella prima parte non ha vinto nemmeno una gara.

La finalissima si è disputata sul campo neutro di Minerbio e, nonostante siamo passati in vantaggio con gol di testa di PUTIGNANO MARCO, nella ripresa, in inferiorità numerica per l’espulsione di CAZZOLA TOMMASO, l’Airone ha trovato il pareggio con l’unico tiro in porta di tutta la partita. Ai calci di rigore sbagliano Murariu e Putignano, dando la vittoria all’Airone. Splendida la cornice di pubblico e le premiazioni finali, dove abbiamo offerto un rinfresco a tutti i presenti; grati della presenza del Presidente Provinciale GENTILINI ITALO, del segretario VERONESI GIULIANO e del collaboratore FRASSON FRANCO. Una coppa comunque è stata portata a casa, e questo ci gratifica dei tanti sacrifici fatti.

Da rilevare la nota più stonata capitata in questi 12 anni di attività, poco prima dell’inizio del girone di ritorno, subito dopo la gara giocata dalla 3 contro il RAINBOW, è apparso un lenzuolo con scritto “ PIU’ PAESANI, MENO STRANIERI” firmato ORGOGLIO del PAESE. La cosa ha molto infastidito tutti i Dirigenti e dopo un’analisi ben dettagliata si è scoperto che a confezionarlo sono stati i giovani del paese BORROZZINO GIORGIO e CALVARUSO ROBERTO.

Quando si pensava che fosse finita lì, poco dopo sono spuntate scritte sui muri della CESAC e addirittura nei vecchi spogliatoi dove si inneggiava allo sberleffo dei massimi DIRIGENTI in carica, PRESIDENTE e DIRETTORE GENERALE.

Gravissimo gesto di disapprovazione verso l’organico della Società, molto toccata per la immeritata contestazione, a tal punto da prendere in considerazione l’ipotesi di interrompere l’attività agonistica per tutti i paesani. Purtroppo a farne le spese sarebbero stati anche i bravi ragazzi che sempre ci hanno seguito dall’inizio dell’attività e solo per loro, nessuna drastica decisione è stata presa.

Campionato 2007/08

La stagione 2007/08 della post-contestazione è cominciata addirittura con la nascita di una nuova Società chiamata REAL S. ANTONIO , uscita da una costola del S. Antonio Calcio.

Seppellite tutte le incomprensioni con i ragazzi del Paese, sono bastati un paio di mesi e dalla Società Madre, sono usciti i Dirigenti RENZI PINO e GASPARRI TOMMASO ed insieme a PANIERI GIULIANO e BISCONTI ESTER, madre del futuro Presidente, hanno dato vita a questa nuova Società iscrivendosi per la prima volta al campionato di 3° categoria Provinciale e messo nel girone B di Bologna. Dopo aver fatto tutte le varie pratiche burocratiche, si è giunti alla costruzione della squadra e suoi relativi Dirigenti, la cosa più importante. A dirigere e far le veci dell’assente Presidente Renzi, è stato designato l’ex atleta GARUTI LUCA, coadiuvato dall’altro ex atleta RICCI DANIELE e in sintonia con il tuttofare BONAMICI FLAVIO e il Mister COCCHI CLAUDIO. Nessuno avrebbe immaginato che al primo anno ci saremmo potuti battere addirittura per la vittoria finale. Infatti alla conclusione del girone di andata ci siamo trovati in lotta con la corazzata Argelatese, ma sono bastate poche giornate per allontanare questa prospettiva, e solo verso la fine del campionato, si è provato a rimediare cogliendo comunque un bellissimo 6° posto finale che fa ben sperare per il campionato prossimo. Complimenti a tutta la rosa che ha visto nei portieri FRANCHI FABIO prestato dalla Prima squadra, GUERZONI MIRKO, CARLONE LUCA, ALPI STEFANO, BERTUZZI ALESSIO e MUSACCHI FABIO il ruolo con più atleti disponibili, seguono i difensori ALTIERI GIANLUCA, BASSI FRANCESCO, CALVARUSO ROBERTO, CAZZOLA TOMMASO, CONTAVALLI LUCA ex Medicina, DONATI DAVIDE e infine YOUTI RACHID atleta tuttofare. A centrocampo i soliti BERGAMI LUCA e MONTANARI MATTEO hanno avuto l’apporto della bandiera del S. Antonio Calcio MONTALBANI CLAUDIO che con i suoi 35 anni ha dato esperienza e solidità a questo gruppo e insieme a PANGALLO MATTIA, sempre ex prima squadra, hanno contribuito al meglio in questo reparto. Davanti le punte COIRO RUSTY ex Medicina, MAZZINI ENNIO, MURARIU CONSTANTIN, TROMBETTI MASSIMO e il Bomber BORROZZINO GIORGIO che con le sue 27 reti è stato il capocannoniere del girone. Ora pensiamo al futuro e certi che con pochi ritocchi si possano togliere molte soddisfazioni.

La stabilità viene data dalla costante affidabilità del Direttore Generale GARUTI LUCA, vero motore di questa Società, che con la sua buona dose di volontà e passione, tiene alta l’organizzazione stessa della squadra, sempre ben coadiuvato dal fido RICCI DANIELE e dalla super visione del Presidente RENZI PINO che, nonostante la pur “ forzata” assenza fisica è sempre attento alle varie problematiche che il ruolo di Presidente e responsabile richiede.

Con tutte queste premesse è ovvio che la nuova Società e realtà del Paese, nel breve termine, deve dare ai suoi tifosi, quelle soddisfazioni che meritano, cullando nel proprio cuore il vero derby “coniugal popolare”, cercando di arrivare alla categoria dei più blasonati “ parenti ”…sognare non ci costa nulla e chissà che…… i sogni prima o poi non si avverano?

Passiamo la palla ora ai parenti più grandi.

Annata record quella del S. ANTONIO CALCIO, da ricordare per decenni. Partiti alla vigilia per fare un buon campionato, ma consci delle super potenze che vi erano nel girone Bolognese, abbiamo effettuato un buon girone di andata finendo al quarto posto distanziati di 6 punti dalla capolista e vincitrice CASTENASO. Nel ritorno l’impresa mastodontica dei ragazzi di Mister RIGHI EMANUELE che inellano la bellezza di 12 vittorie e 3 pareggi arrivando all’ultima gara in vantaggio di 1 punto sul Castenaso e a ben 12 punti dalla 3° classificata Pianorese, ma il pareggio ottenuto sul campo del S. Benedetto ci ha visti sfilare la meritata vittoria del campionato e se si pensa che il gol del 3 a 3 l’abbiamo subito al 94°, a pensarci ancora adesso vengono i brividi.

La formula dei play off introdotta dalla Federazione a metà del campionato in corso, ha costretto la Società a ricorrere tutte le possibilità per far sì che non sarebbe stato giusto dare la possibilità alle squadre classificate dietro di disputarli, proprio per il motivo sopra esposto che la Pianorese a ben 12 punti di distanza, non avrebbe avuto senso lo svolgimento di tale formula. Non sono bastate le carte bollate e quindi si è dovuto disputare l’incontro secco con la VADESE, 5° classificata a ben 19 punti di distanza e destino vuole che dopo il pareggio ottenuto nei 90° minuti regolamentari con reti di PARMA FRANCESCO e GRAZIANO MASSIMILIANO, la stramaledetta formula prevedeva anche i tempi supplementari e solo al 115° minuto, in netta posizione di fuorigioco non rilevata dall’assistente di linea, portava in vantaggio la squadra ospite che poco dopo sempre con Impellizzeri trovava la 4 rete e a nulla è valso il gol di GARUTI DAVIDE arrivato quasi a tempo scaduto. È stato veramente un peccato che una squadra che in tutto il campionato ha perso solo 2 gare, con la difesa migliore e il secondo miglior attacco, i 64 punti realizzati, non abbia coronato il sogno della vittoria alla categoria superiore.

Gli artefici di questa meravigliosa cavalcata sono stati i portieri LEONI PAOLO e SARRICCHIO GIUSEPPE, i difensori BALDARI GIANFRANCO, GARUTI DAVIDE, MINARDI ANDREA, GAUDENZI LUCA, PUTIGNANO MARCO, ROSSI GIANLUCA, TAGLIATI FABIO e gli infortunati dopo poche gare BRANCHINI GIACOMO e FRASCARI LUCA. I centrocampisti CAPESTRO MASSIMILIANO, CARLONE MICHELE, CAVRINI LUCA, GATTI MATTEO, TOSELLI LUCA ed infine gli attaccanti BALSAMO DAVIDE, CARIANI MATTEO, DRAGO FRANCESCO, GRAZIANO MASSIMILIANO, MAXINCIUC IOAN, ROBERTO ANDREA e TONFANTI FRANCESCO.

Da notare che la squadra è molto giovane e rare volte in campo si è visto solo un fuori quota e questo bisogna dare atto al Mister RIGHI EMANUELE che ha sempre creduto in questo gruppo. Abbiamo piantato le basi per un futuro roseo, ma vederlo sfumare in questa maniera, al primo anno, ha dato molto fastidio.

Un grazie riconosciuto và anche al preparatore dei portieri SUCCI VITTORIO e ai papà Dirigenti PUTIGNANO GIUSEPPE e FRASCARI MARIO e naturalmente a tutti coloro che bazzicano attorno alla Società che ne fanno un vero fiore all’occhiello del piccolo Paese, che ricordiamo sempre, è una frazione di Medicina, con solo 600 abitanti.

La bella favola deve continuare, proprio grazie a queste persone che il calcio a S. ANTONIO non cesserà di esistere, passione, volontà e anche sacrifici, rendono questa Società unica nel suo genere, dove ancora il volontariato è sinonimo di GRANDEZZA, con i tempi che corrono dove ormai nessuno fa più niente per niente, siamo rimasti delle mosche bianche e quindi è questa la nostra vera forza, evviva il volontariato, evviva la passione, evviva il S. ANTONIO CALCIO.

Con questo spirito e con la solita grande determinazione e passione che ci appresteremo ad affrontare il prossimo campionato, sperando che l’anniversario degli 80 anni di vita di questa gloriosa Società che andrà a cadere proprio nel 2009, possa coincidere con una vittoria di un Campionato, che sia del REAL S. ANTONIO o del S. ANTONIO, non ha nessuna importanza, ma sarebbe magnifico coronare questa ricorrenza, con una così gran bella soddisfazione, sportivamente parlando.

Campionato 2008/09

Per la stagione 2008/09 il S. ANTONIO CALCIO ha straripato. Per la prima volta nella Storia del calcio Dilettantistico Emiliano – Romagnolo, la televisione privata, più precisamente RETE 8 e NUOVA RETE, sono entrati a far parte del nostro mondo. Per tutte le gare che si svolgeranno sul nostro campo di S. ANTONIO, verranno riprese dalle telecamere e trasmesse in orario mattutino la domenica successiva su RETE 8 successivamente da Gennaio su NUOVA RETE. Questo evento, voluto con forza e tenacia dal Presidente ANTINORI BARBARA, ha fatto scattare un po’ d’invidia alle altre Società Bolognesi, e quindi abbiamo pensato bene, di fare il girone ferrarese dove invece è stata ben accolta come speravamo. A fronte di questa importantissima iniziativa, abbiamo cercato di abbellire il nostro campo con una ripristinazione delle 2 panchine e con tutta la cartellonistica bordo campo nuova di zecca a favore di telecamere con striscioni di 5 metri che hanno letteralmente coperto tutta la recinzione del campo. A favore dei nostri Sponsor, sotto impressione durante la messa in onda delle partite, sono stati messi banner pubblicitari recanti il proprio marchio e a termine delle gare, in bella vista, anche un cartellone di 4 x 4 dietro interviste, con sempre il logo dei nostri Sponsor a mò di campionato Serie A e per finire è stato montato un ponteggio dove l’operatore TV e il telecronista, hanno potuto svolgere il loro lavoro con efficacia e professionalità. Detto questo, e non è poco, passiamo al campionato. Partiti certamente per cercare di eguagliare la stupenda cavalcata del campionato precedente, si è visto subito dalle prime battute che forse non tutte le ciambelle riescono con il buco. Infatti abbiamo lasciato per strada tanti di quei punti (14 per la precisione ) alle cosiddette squadre di bassa classifica che alla fine sarebbero bastati solo 2 punti per centrare il secondo posto a cui dava il diritto di disputare gli spareggi. La fortuna ovviamente non è stata dalla nostra parte, ma sicuramente ci abbiamo messo molto del nostro. Rimane il rammarico di non aver potuto celebrare in maniera superlativa la ricorrenza degli 80 anni di nascita, ma vorrà dire che sarà rimandato di un solo anno. Del campionato abbiamo detto, vinto dal Conselice e scavalcamento finale del Casumaro ai danni della Bondenese proprio all’ultima giornata, ma 2 parole bisogna spenderle per la Coppa Emilia; in questa manifestazione abbiamo colto gli spunti migliori, ma anche la delusione più cocente in quanto siamo arrivati ai quarti e messi fuori ingiustamente dalla Pianorese dopo aver chiuso a reti bianche l’incontro di andata sul loro campo, nel ritorno una prestazione magnifica dei nostri ragazzi è stata letteralmente “ bruciata” da un arbitraggio che a dire INDEGNO è poco. La sconfitta finale per 3 a 2 con gol dell’ accoppiata vincente GAGGIANI ANDREA e PARMA FRANCESCO ancora adesso non ci si riesce ad averne una ragione. Certamente il passaggio alle semifinali avrebbe dato la possibilità di poter ambire alla vittoria e conseguentemente al passaggio di categoria, e questo fa passare in secondo piano il fatto che mai eravamo riusciti a salire così in alto in questa manifestazione. Passiamo ora all’elenco dei magnifici ragazzi che hanno contribuito a questa annata. Portieri il confermato SARRICCHIO GIUSEPPE e il giovane MASI ALESSANDRO in prestito dal Boca S.Lazzaro; i difensori CONTE DAVIDE, DE IULIIS FRANCESCO da Gennaio, FORDIANI NICOLO’ da Novembre, GAUDENZI LUCA, MAESTRI MATTEO passato al REAL S.ANTONIO a Novembre per poter giocare con continuità dopo l’infortunio avuto, Capitan MINARDI ANDREA, la “chioccia” ROSSI GIANLUCA, SCARLATTI LUCA il più giovane del gruppo classe ’90 in prestito dal Boca S.Lazzaro e a chiudere il reparto difensivo jolly TAGLIATI FABIO; i centrocampisti BERNI ANDREA, BURIANI DANIELE figlio del più famoso RUBENS centrocampista del Milan, CARLONE MICHELE, CAVRINI LUCA, DI PISA RICCARDO, GATTI MATTEO e ROMITO JONATHAN preso come uomo della differenza, ma causa infortuni non ha reso al massimo e come si voleva; le punte BARRECA LUCA, FAUNI DANIELE, GAGGIANI ANDREA, MARZOLA MATTEO, MORGANTINI FRANCESCO, PARMA FRANCESCO per un totale di 24 atleti, che sinceramente non sono pochi e quindi il fatto di non aver centrato l’obiettivo della salita di categoria lascia molto l’amaro in bocca, ma pazienza rimbocchiamoci le maniche e ci si riprova il prossimo anno, speriamo con esiti migliori.

Gli stessi problemi hanno vissuti i parenti più piccoli del REAL S.ANTONIO nella stagione 2008/09. Dopo la bellissima prima esperienza vissuta, si sperava di poter perlomeno eguagliare il campionato scorso, ma dopo una prima parte fatta molto bene, nel cammino di ritorno ci sono state delle incomprensioni tra il nuovo Mister SUCCI VITTORIO e la squadra che hanno in qualche modo fatto ricadere poi sul campo con prestazioni al di sotto del proprio valore e si è quindi arrivati a lasciare spazio alle altre formazioni più agguerrite finendo al 9° posto. A vincere il campionato, formato da 12 squadre, il fortissimo QUARTO seguito di un solo punto dal BASCA GALLIERA detto che con quest’ultima abbiamo giocato alla pari, rimane un pochino di rammarico per l’esito finale. Gli artefici di questa annata sono i Portieri GUERZONI MIRKO e MUSACCHI FABIO con i Difensori ALTIERI GIANLUCA, BASSI FRANCESCO, COSTANZELLI MARCO, DONATI MANUEL, LAZZARI ENRICO, MAESTRI MATTEO arrivato a novembre dal S.ANTONIO come detto sopra, MELETTI CRISTIAN, SALVATORI FEDERICO, YOUTI RACHID; i centrocampisti BERGAMI LUCA, CALVARUSO ROBERTO, CAZZOLA TOMMASO, il giovanissimo LENZI FRANCESCO nipote del mai dimenticato FAUSTO tutto fare, MONTANARI MATTEO, PANGALLO MATTIA, WLODARCZYK ACHILLES; le punte BORROZZINO GIORGIO autore di 15 reti, MAZZINI ENNIO rientrato prima del previsto dall’operazione al ginocchio, MENETTI MASSIMO, MURARIU CONSTANTIN, RAPISARDA ALFIO e TRAVASONI MARCO figlio di ALBANO ex portiere degli anni ’90 cui militava insieme al Presidente PINO RENZI. Lo stesso Presidente, coadiuvato dal suo fido Direttore Generale GARUTI LUCA, dovrà cercare di rendere al meglio per far sì che questa squadra possa migliorarsi nel futuro.

Campionato 2009/10

ANNO 2009/10 – SI E’ REALIZZATO UN “SOGNO”: LA PROMOZIONE

Comincia con questo titolo la Stagione indimenticabile 2009/10 del S.ANTONIO CALCIO. Partiti per fare un buon campionato, certamente di vertice, ma inserito nel girone E bolognese molto temuto e forte di squadre altamente competitive come il Casalecchio (favorito da tutti gli addetti ai lavori), il M.S.P., il Casteldebole e il Castel Guelfo per finire alle retrocesse dalla Promozione, Medicina e Molinella. Innumerevoli quindi i derby, oltre ai già disputati Medicina e Fossatone, per la prima volta si è aggiunto anche quello con il Molinella. La rosa iniziale, guidata sempre dal confermatissimo Mister RIGHI EMANUELE è composta dai nuovi portieri SUCCI LUCA e PAGLIARELLA ANDREA, dai difensori ARTERITANO GIACOMO classe ’90, VAROTTI FEDERICO, dai centrocampisti FIORE MARCO classe ’89, SIMEON RICCARDO e dalle punte GNUDI ENRICO classe ’89, LIPPARINI ALESSANDRO e NANI MORGAN classe ’86 ex professionista che ha militato nel BRESCIA con Roby Baggio alla giovane età di 16 anni. Tutti questi nuovi innesti, insieme ai riconfermati BERNI ANDREA, CARLONE MICHELE, CAVRINI LUCA, CONTE DAVIDE, DE IULIIS FRANCESCO, FORDIANI NICOLO’, GAGGIANI ANDREA, GATTI MATTEO, GAUDENZI LUCA, MAESTRI MATTEO, Capitan MINARDI ANDREA, PARMA FRANCESCO, SCARLATTI LUCA e TAGLIATI FABIO formano la nuova squadra di Righi fino alla metà di campionato. Arrivati al giro di boa, staccati di ben 8 punti dalla capolista Castelguelfo e solo al 5° posto in classifica generale, avviene la trasformazione della rosa, riducendola a soli 21 giocatori. Ci hanno lasciato per vari motivi DE IULIIS FRANCESCO, FIORE MARCO, FORDIANI NICOLO’, MAESTRI MATTEO, SCARLATTI LUCA, SIMEON RICCARDO,SUCCI LUCA, VAROTTI FEDERICO e sono arrivati il portiere CONSOLINI SIMONE dalla Vadese, i difensori ex Dozzese BARONCINI GIANLUIGI e CAROLI DEVIS, DRAGO FRANCESCO classe ’91 dal Castenaso, il centrocampista NASCI JACOPO classe ’89 dalla Spal e dulcis sin fundo MAENZA VINCENZO ex professionista del Cesena, ora proveniente dal Castrocaro in Promozione. Con questa nuova rosa è ricominciata la scalata alle prime posizioni, culminata proprio alla terz’ultima giornata con l’incontro casalingo con il CASALECCHIO battuto e sorpassato per 3 reti a 1 con doppietta di MAENZA ( su punizione e rigore ) ed eurogol di CARLONE, ma tutti e 3 con perfetti assist di CHECCO PARMA.

La matematica certezza del primo posto in solitario, arriva la giornata seguente quando la capolista CASTELGUELFO perde l’incontro con il CASALECCHIO e noi andiamo a vincere a Monte S. Pietro con gol di BARONCINI e LIPPARINI serviti entrambi da uno splendido MAENZA che si permette il lusso di sbagliare anche un calcio di rigore sul risultato di 2 a 1. La passerella finale con il derby casalingo con il Medicina, conclusasi in parità 4 a 4, per la cronaca gol di LIPPARINI, CONTE, GNUDI e NASCI, ha dato il via alla più originale ed entusiasmante festa mai vista sui campi di periferia. La Società della Presidentessa ANTINORI BARBARA, lei stessa, organizzatrice della mega festa svoltasi nella piazza del Paese, non ha badato a spese. Noleggiato un pullman scoperto che ha portato in trionfo per le vie del Comune di Medicina l’intera squadra con maglie personalizzate che inneggiavano la scritta “CON TUTTA STA’ PRESSIONE… SIAM FINITI IN PROMOZIONE!!!” A fare da apri pista una supercar di marca CORVETTE con logo del S.Antonio sul cofano e sul tettuccio, di fianco su entrambe le portiere la scritta “S.ANTONIO IN PROMOZIONE”. Per le vie del Comune si sentiva una sola musica, l’inno del S.ANTONIO sparato a tutto volume. Resterà negli annali il goliardico striscione esposto all’arrivo sul campo dei “rivali storici” del Fossatone ; riportiamo il testo integrale:

“ FOSSATONE: SPECIALITA’ RANE???? …..DIGERITEVI STO’ ROSPO” con l’effige dei rispettivi rana (bella) e rospo ( un bròt buttàraz)…spettacolare.

Al rientro in piazza, gremita di tifosi, un mitico NEARCO, ex ns. atleta, per l’occasione in veste di DJ, ha chiamato uno ad uno gli atleti che scesi dal pullman passando sotto l’arco di palloni con la scritta “CAMPIONI” sono stati acclamati dalla folla in delirio. Per ultimi i Dirigenti e gli artefici di questa Promozione, PINO RENZI e BARBARA ANTINORI, sommersi da una miriade di coriandoli sparati all’impazzata. Fiumi di birra e vino, crescentine, piadine, pizza, salumi e salsiccia, dolci e dolcetti a volontà gratis per tutti; torta augurale e champagne per il Capitano, balli e gag, fino a notte fonda. Chiude la serata di festa un mega ed allegorico spettacolo pirotecnico con fuochi artificiali degni del traguardo raggiunto.

…..in tutto questo c’è la mano del destino: …3 piccoli segnali….

  1. MEDICINA – S.ANTONIO causa rinvio per maltempo, viene disputata anziché il 20 Dicembre 2009, il giorno 17 Gennaio 2010…. prima gara ufficiale dell’anno nel giorno di ….S.ANTONIO protettore dei “ninèn” e patrono del Paese.
  2. Anniversario della fondazione della Società, essendo nata nel 1929 ricorre l’ 80° anno.
  3. Il derby in calendario doveva terminare il 9 MAGGIO e già questo era un segnale, ma lo slittamento imposto dalla Federazione di una settimana per il maltempo, ha creato il 3° segnale del destino: il Nostro Capitano MINARDI ANDREA, nato il 16 MAGGIO 1980, ha festeggiato il suo 30° compleanno con la vittoria di un campionato e il sogno realizzato di giocare il prossimo anno in “PROMOZIONE”.

Campionato 2010/11

E’ STORIA NON UNA “FAVOLA”

ECCELLENZA

Parafrasando il titolo del campionato scorso dove avevamo virgolettato “sogno”, l’aggettivo “favola” ci sembrava il più appropriato, ma quella che spicca di più è la parola STORIA, perché di questo si tratta. Il prossimo anno la piccolissima frazione di Medicina, di soli 500 abitanti e “in culo al mondo“ come ama dire spesso il nostro mitico Mister, entrerà a far parte dell’elìte del calcio dilettantistico Regionale: la categoria di ECCELLENZA e questa sarà STORIA non una “favola“.

Confrontarsi con paesi come Imola, Castel S. Pietro, Russi, Faenza, Misano, Cervia ecc.ecc., ci inorgoglisce ancora prima di iniziare; …molti personaggi e addetti ai lavori ci chiedono qual è il segreto di questo miracolo?

Noi rispondiamo con una sola parola, semplice e chiara come l’acqua: PASSIONE.

Non servono MONTAGNE di soldi, non ci vogliono PARTICOLARI sacrifici, e non bastano FAMOSE amicizie, non servono inciuci, non servono biscotti: ci vuole PASSIONE. Se poi ci aggiungi COMPETENZA (Righi), ORGANIZZAZIONE(Barbara), PROGRAMMAZIONE (Pino), embè, allora và a finire che sei già entrato nella STORIA.

La “favola“ è cominciata con dolorose rinunce; ci hanno lasciato per altre squadre il nostro mitico Capitano MINARDI ANDREA (10 anni di milizia), seguito da PARMA FRANCESCO (5 anni), poi a seguire GAUDENZI LUCA, GATTI MATTEO, GAGGIANI ANDREA, BARONCINI GIANLUIGI, DRAGO FRANCESCO, NASCI JACOPO, PAGLIARELLA ANDREA, SCARLATTI LUCA e per ultimo, l’artefice della Promozione MAENZA VINCENZO per incomprensibile disguido.

Per il 5° anno di fila, ma praticamente da ben 6 stagioni con Noi, la guida tecnica è affidata al solito Mister RIGHI EMENUELE.

Come suo costume, stravolgendo quasi in toto la rosa precedente, costruisce un nuovo gruppo, adeguato all’importante categoria che si dovrà affrontare, composto di ben 25 atleti che poi in corso d’opera e fino alla fine del campionato, è riuscito a portarla a ben 27 giocatori senza che nessuno e sottolineo nessuno, si sia mai lamentato dei pochi minuti giocati.

Ai cosiddetti “vecchi “ della rosa del campionato vinto, sono arrivati :

CARDI ALBERTO (Bagnacavallo) – CERULLO DANIELE (Progresso) – COLLIVA GIANLUCA (Mezzolara) – CREMONINI EDOARDO (Axis Lavino) – GOGGIANI DAVIDE (Castenaso) – PASTI ANDREA (Malba) – SANTORO SIMONE (Mezzolara) SILVAGNI ATTILA (Mezzolara) – SIRIGNANO JOSEPH (Castenaso) – TONFANTI LORENZO (Progresso) – ZUCCHINI FEDERICO (Castel S.Pietro) e un altro grandissimo giocatore ex Professionista PATERNA FABIO che và ad aggiungersi nella speciale lista dei nostri SUPER tesserati, insieme a CRISTIANI GIOVANNI (Nearco), NANI MORGAN, MAENZA VINCENZO, tutti atleti con passato Professionistico.

Al giro di boa trovandoci inaspettatamente in testa alla classifica con 35 punti, dati da 10 vittorie e 5 pareggi, abbiamo deciso di rinforzare la rosa con l’arrivo di AMADORI NICOLAS (Copparese) – MAZZACURATI MATTEO (Ozzanese) – SABATTINI GIULIO (Mezzolara) e SPADA DARIO (Dozzese) lasciando andar via il solo SIRIGNANO JOSEPH in prestito al Cà de FABBRI.

Nella seconda parte del campionato abbiamo macinato come un rullo compressore e a 3 domenica dal termine abbiamo matematicamente vinto il campionato. Infatti la sconfitta casalinga contro un Malba, bisognoso di punti, ha coinciso con la sconfitta della Santagatese sul campo di Dozza, dando così la matematica certezza della vittoria del Campionato con 8 punti di vantaggio per le restanti 2 partite. Il rullino finale vede ben 20 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte di cui 2 nelle ultime 3 gare a giochi comunque fatti e con ben 59 gol fatti, miglior attacco e 27 reti subite miglior difesa, un’exploit.

Molte cose sono capitate nel corso del campionato e non solo sul campo; la più importante è sicuramente la collaborazione che nascerà per il prossimo campionato con il FELSINA S.LAZZARO; l’intera squadra attuale degli allievi verrà tesserata come S.Antonio e diventerà la nostra squadra JUNIORES, mentre i più meritevoli saliranno in prima squadra.

La seconda è stata la copertura della tribuna già esistente e realizzata con la sola forza della Società che ha chiesto un finanziamento al Credito Sportivo, arrivato quando ormai tutti i fornitori erano già stati pagati.

La terza invece vede la realizzazione di una nuova sede della Società con una casetta in legno di ben 56 metri quadri posta di fianco agli spogliatoi, sempre con finanziamento della Società.

Ultimi invece saranno l’allungamento delle panchine e la ristrutturazione degli spogliatoi per omologarli all’importante categoria che andremo ad affrontare; ma questi saranno finanziati dal Comune, sempre e comunque con un grande impegno da parte della nostra società che si è adoperata in maniera viscerale per superare le innumerevoli avversità della “BUROCRAZIA“.

Ultima cosa è la festa finale: data 15 MAGGIO 2011, solo un anno dopo l’altra indimenticabile GRAN FESTA.

Tutta la giornata è stata seguita da telecamera con operatore SOLIERA MAURIZIO che per ben 2 anni ci ha filmato le gare casalinghe, e dal nostro fotografo ufficiale STEFANO BOSI con il figlio ALESSIO autore di tutte le grafiche e loghi.

Tutto il resto….è qui!!!

A completamento dell’attività della nostra Associazione, nel 2010 si è tornati ad operare con la Società satellite il REAL S.ANTONIO. La squadra si è iscritta in corso d’opera ad un campionato di calcio a 7 e come primo anno si è ben comportata ringraziando tutti gli atleti tesserati, in buonissima parte del paese, proprio come vorrebbe essere lo spirito di questa Società, dare la possibilità ai propri ragazzi di fare Sport sano e pulito.

Al vertice dell’Associazione un’altra donna al comando: la signora TORREGGIANI TATIANA che la domenica dà una grandissima mano all’amica BARBARA ANTINORI svolgendo il compito impeccabile alla biglietteria della Stadio. Da quando c’è Lei, i ”portoghesi” non hanno più vita facile, pagano se vogliono assistere alla gara. Anche per questo è stata demolita la vecchia biglietteria fatiscente in muratura e installata una bellissima casetta in legno con tutto il necessario per una degna biglietteria.

Chiudiamo il finale di questa STORIA prevedendo già il titolo della prossima puntata che sarà : non è STORIA ma LEGGENDA…..

Campionato 2011/12

…..e LEGGENDA sia!!!!!!

Tutto pronto al nastro di partenza; spogliatoi ristrutturati, panchine allungate, parcheggio finito e casetta della Nuova Sede, vero gioiellino della Società, inaugurata davanti al Sindaco e tifosi locali, uno SPETTACOLO!!!

Fatto questo, abbiamo centrato l’obiettivo che ci eravamo fissati con le ultime parole dello scorso campionato. Siamo nella LEGGENDA, il risultato finale che ci ha visto al 3° posto, da soli, dietro l’accoppiata vincente del CASTENASO e MISANO finiti primi a pari punti, non dà adito ad altri aggettivi.

Partiamo dall’inizio: ci lascia il Mister RIGHI EMANUELE dopo che in soli 364 giorni siamo passati dalla PRIMA CATEGORIA alla ECCELLENZA. E’ andato via da vincente, ma approdato alla corte del Progresso non ha potuto stabilire un record di 3 campionati vinti in quanto si è classificato al 3° posto dietro la Portuense e l’Argentana.

Al suo posto è stato scelto GELLI FABIO che, sebbene con una sola annata di esperienza in questa categoria con il Malba con dolorosa retrocessione, ci ha messo dà subito la voglia e la passione che contraddistingue dà sempre i valori di questa Società, amalgamandosi in maniera perfetta con il Patròn e la Presidentessa Antinori.

La rosa della prima squadra si è avvalsa di un numero ristretto per quel che concerne i protagonisti della vittoria del campionato di Promozione e se togliamo anche quelli che a Dicembre sono andati per altri lidi, bè rimangono solo AMADORI, MAZZACURATI e bomber ZUCCHINI, pochi ma buoni si dice sempre così.

I nuovi arrivi sono : BARNABE’ ANDREA- CACCIARI FILIBERTO-CATALDI FRANCESCO e COVATO OSCAR dal Castenaso, CANOVA GIANMARCO dal Mezzolara, FANTINI MILO dal Malba, PEDOCCHI MARCO dal Basca e TURATTI FEDERICO e ZAMA ANDREA dall’ Atletico Van Goof. In corso d’opera e precisamente al mercato di Dicembre chiudono la rosa il forte centrale difensivo del Massalombarda BERTI MATTIA e il bomber di razza TONELLI TIAGO dallo Zola Predosa, mentre sono usciti COLLIVA GIANLUCA in prestito al Casteldebole, NANI MORGAN ritorno a casa nel Baura e PASTI ANDREA definitivo al Progresso.

A completamento della rosa ci sono i cosiddetti fuori quota che, grazie alla collaborazione firmata con il S. LAZZARO, abbiamo messo insieme anche la squadra di Juniores che effettuerà il proprio campionato di pertinenza categoria Regionale ECCELLENZA girone B.

In organico alla prima squadra sono stati scelti : il portiere D’AGOSTINO SIMONE- i difensori BULFONE FEDERICO – CARUSO ALESSANDRO – DONATI MATTIA – KULA KEVIN – PALOMBA LORENZO, e la punta DEGIOVANNI SIMONE

Lo spettacolare cammino nell’elìte della massima categoria Dilettantistica è cominciata come meglio non si poteva, addirittura al giro di boa ci siamo trovati al secondo posto dietro all’Alfonsine di soli 2 punti.

Nel girone di ritorno, dopo aver assaporato anche la prima posizione, per una serie di infortuni e sopratutto di espulsioni, abbiamo rallentato un pò il ritmo, ma nel finale ci siamo ripresi e soltanto una mera sfortuna ha voluto che nelle 3 gare con le ultime in classifica, siamo usciti con il risultato di parità per 1 a 1 con gol siglati dagli avversari negli ultimi secondi di gioco, altrimenti ora eravamo qui ad osannarci per l’ennesima vittoria, insperata, del campionato di Eccellenza.

Due sono state le gare da ricordare anzi 3, aggiungendoci l’amichevole con il Bologna di capitan Di Vaio : la prima ovviamente, la gara di esordio contro l’Alfonsine e sebbene usciti sconfitti per 1 a 0 non abbiamo demeritato e la seconda è stata l’ultima di campionato nel bellissimo impianto di Imola usciti vittoriosi, come nella gara di andata, con un perentorio 4 a 2 che ha coronato l’incredibile cavalcata finita con il terzo posto assoluto.

La classifica finale ci ha visti con 63 punti al 3° posto dietro al Misano e Castenaso con 67 punti; a questi ultimi è andata la vittoria avendo vinto, sul campo neutro di Alfonsine, il match spareggio.

Come detto, poco prima del termine del campionato ci è stata data l’opportunità di poter effettuare una amichevole con il BOLOGNA che Noi l’abbiamo presa al volo, in considerazione del fatto che si è fatta anche solidarietà per il giocatore SERGIO ISABELLA a Noi molto a cuore. Per la cronaca abbiamo disputato tutto il secondo tempo e và segnalato che addirittura siamo andati in vantaggio con un bellissimo gol realizzato di testa da Zucchini, ma poi in soli pochi minuti Vantaggiato realizza la sua doppietta e rimettendo le cose al suo logico posto, comunque una gran bella giornata davanti a 700 persone circa.

Per quel che riguarda la categoria Juniores, guidata dal tecnico CESARI FABIO, bisogna dire che un bel pò di rammarico l’abbiamo avuto. Chiuso il girone di andata in testa, nella seconda parte non siamo stati all’altezza e siamo finiti 3° non potendo accedere alle fasi finali scavalcati dal Formigine e Sasso Marconi. La concausa è stata di sicuro l’inaffidabilità della gestione tecnica in quanto già dai primi di febbraio il Mister e la stessa Società del SAN LAZZARO tramavano alle spalle dell’ignara Società del SAN ANTONIO, nonostante un accordo triennale basato sulla rispettiva fiducia.

Complimenti per la serietà!!!!

Anche per il REAL SAN ANTONIO ci sono state novità. Grazie all’apporto di BETTELLI MARCO ex Mister del SAN LAZZARO e di alcuni ragazzi del paese di

S. Antonio, abbiamo iscritto la Società sia al Torneo calcio a 7 che calcio a 5. Buonissima la prestazione finale del calcio a 7 che militando nella serie B ha concluso il proprio campionato finendo secondo alle spalle della più forte squadra locale del Team Circolo Italia e guadagnando le fasi finali disputate a Riccione nella prima settimana di Giugno. Non vi stiamo a dire come sia finita, in quanto sicuramente ha prevalso più lo spirito di gita premio che quella agonistica riguardante le prestazioni, ma è questo il motivo più importante per il quale è stata costituita la Società. Altrettanto proficua è stata la prestazione del calcio a 5 che si sono divertiti sia in campo che fuori campo nei pressi del ristorante del Circolo stesso, uno spettacolo!!!!

 

Campionato 2012/13

RIMANERE CON I PIEDI X TERRA!!!!!!

Partiti con progetti bellicosi, considerata la posizione di classifica dell’anno prima, si è costruito una squadra, sulla carta, di ambire alle prime 3 posizioni. Per far questo ci siamo rivolti alla consulenza e l’esperienza di un Direttore Sportivo, mai avuto prima come ruolo, come FRANCHINI FAUSTO.

Della rosa dello scorso anno ci hanno lasciato BARNABE’ ANDREA, ZAMA ANDREA e COVATO OSCAR approdati al Real San Lazzaro, BERTI MATTIA fine carriera per problemi ginocchio, CACCIARI FILIBERTO alla Correggese, CARUSO ALESSANDRO al Casalecchio, DONATI MATTIA al S. Maria Codifiume, LAWAL OLADIMEJI e ROMANO ATTILIO al Corticella, MAZZACURATI MATTEO alla Dozzese ed infine il nostro valido portiere D’AGOSTINO SIMONE prestato alla Berretti del MODENA f.c. nei professionisti.

Come detto in partenza a rinforzare l’organico per centrare l’obiettivo dell’alta classifica sono arrivati il portiere ex professionista AUREGLI PATRICK, il suo vice BAATTOUT HICHAM in corso d’opera per il fatto che PEDOCCHI MARCO a dicembre si è accasato al Cagliari, FERRARI MARCO centrocampista dall’Atletico Van Goof, il forte centrale PAPPALARDO DAVIDE e il trequartista TOTTA MICHELE provenienti dal Castenaso neo promosso in serie D ed infine la ciliegina sulla torta l’ex professionista GONNELLA NATALE che ha giocato in serie A con INTER e VERONA. Per quel che riguarda i giovani obbligatori sono arrivati dal Malba BRANDA CLAUDIO, BELCASTRO VITTORIO, TAGLIANI DAVIDE e SIMONI ANDREA tutti classe ’95 e MAIONE MIRKO classe ’94. In corso di campionato ci ha lasciato per infortunio STELITANO SIMONE classe ’93 e al suo posto è arrivato AGUZZI TOMMASO.

L’andamento della squadra è stato nettamente al di sotto delle aspettative e nonostante una leggera ripresa all’inizio del girone di ritorno, dopo un’andata conclusasi al 9° posto ben lontano dal capoclassifica ROMAGNA CENTRO di ben 14 punti, nelle rimanenti 9 giornate dal termine non abbiamo avuto la soddisfazione di vedere vincere la nostra squadra.

Non esistono attenuanti alla debàcle, non contano l’esclusione in corso d’opera del REAL RIMINI, del ricorso dell’IMOLESE per la vicenda Gonnella, finita con una somma esagerata spesa dalla compagine romagnola ma finita in bolla di sapone e neanche dagli infortuni di FANTINI e CATALDI privi per la metà del campionato. Cosa è mancato? In una parola sola : il gruppo.

Unica nota positiva nel contesto generale di questo campionato è stato il titolo di capocannoniere di TIAGO TONELLI, per il resto appunto stendiamo un velo pietoso.

Per la categoria Juniores, dopo la parentesi collaborazione del San Lazzaro finita come sappiamo, abbiamo optato per gli amici dello Sporting Emilia. Sapevamo fin dall’inizio della differenza di qualità, ma nonostante tutto siamo riusciti a far crescere alcuni atleti, vedi TAGLIANI e SIMONI, che hanno debuttato in prima squadra. Il Mister ALBERGHINI GABRIELE con il fido PEPE RAFFAELE e l’encomiabile BRUNELLI VALFREDO hanno fatto divertire i tanti ragazzi che hanno disputato il campionato e per nulla svilito dall’ultimo posto in classifica finale. Un esperienza che ha fatto crescere tutti sia i ragazzi che la Società.

Cresciuta notevolmente anche la Società del REAL SAN ANTONIO.

Perso il calcio a 5 per dar vita insieme ai ragazzi del calcio a 7 ad una squadra militante in 3° Categoria F.I.G.C. L’entusiasmo di questa nuova nata è andato piano piano a scemare per la mancanza di risultati e sopratutto per la non coesione di alcuni atleti con il Mister BETTELLI MARCO. A poco sono valsi i tentativi di inserirvi atleti di valore come PUTIGNANO LUCA e CECILIANI FEDERICO quando ormai i buoi erano scappati dalla stalla. La penultima posizione acquisita davanti al solo SERENA 80, autore di un solo punto in classifica in ben 24 giornate, la dice lunga sull’andamentodisastroso della compagine di Mister Bettelli.

Diverso invece l’andamento per il calcio a 7 che ha ben figurato nel campionato di Serie A giungendo secondo alle spalle del solito Team Circolo Italia e questa volta ben figurando anche alle fasi finali disputate a Riccione perdendo solo alla possibilità di giungere alla finale, complimenti a tutti i ragazzi che hanno preso parte a questa manifestazione.

 

Campionato 2013/14

 FINE DI UN VENTENNIO MAGICO

 Si spengono le luci….Con questa stagione, l’operato dei coniugi Renzi sul meraviglioso e fantastico percorso partito vent’anni fà in quel di SANT’ANTONIO di MEDICINA, così come era e poi trasformato nel più moderno SAN ANTONIO CALCIO,  chiudono i battenti. Per ripercorrere le cose fatte, basta rileggersi LA STORIA nelle pagine precedenti. A cosa è dovuto questo clamoroso abbandono? A una serie molteplice di cose : la prima in assoluto è stata l’indifferenza da parte del Comune e della sua Amministrazione nel riconoscere, non solo a dirci bravi, ma a venirci incontro per i TANTI soldi investiti nella struttura del campo sportivo (copertura tribuna, ripristino spogliatoi, parcheggio e nuova Sede). La seconda per la crisi finanziaria che ha accentuato il problema di poter portare atleti…..”in culo al mondo”… come era solito definirsi chi doveva venire a giocare da queste parti. La terza non, come molti possono pensare per la retrocessione ottenuta, ma il progetto partito a Febbraio 2014 in cui una sana Società di Bologna (CASTELDEBOLE/PANIGAL) con fiorente settore giovanile alle spalle (IDEA CALCIO) ha chiesto ai coniugi Renzi di prenderne le redini e portarlo più in alto possibile.

Non ultima la delusione per come s’intende il calcio nelle ultime gare di stagione fra Società compiacenti e atleti stessi  che mandano all’aria sacrifici di Società che credono solo sull’etica e vero valore sportivo.

Proprio per questo motivo ci siamo spremuti fino all’ultimo per mantenere la categoria, ma si sà quando l’annata gira male, non ci sono “SANTI” che tengono. Parliamo ora del campionato trascorso; lasciatoci alle spalle il blocco giocatori dei 2 campionati trascorsi, abbiamo puntato solo su i restanti ZUCCHINI FEDERICO e AMADORI NICOLAS oltre ai validi giovani BALDRATI GIOVANNI – BELCASTRO VITTORIO – BULFONE FEDERICO e KULA KEVIN.

Anche per la panchina c’è stato il cambio e il posto di Mister Gelli è stato preso da TAROZZI MASSIMO con l’inserimento del preparatore atletico BUONO ANGELO e del preparatore dei portieri CREA ROCCO. Il ruolo di Franchini Fausto invece è stato assorbito da BRANCHINI GIACOMO, ex atleta del San Antonio.

La rosa di partenza è stata poi definita in maniera completa con arrivi e partenze nel mercato di dicembre questi in generale i protagonisti: ALBERONI ARTURO – BUDRIESI MICHAEL – BURATTI DANIELE – CESARI MARCO – CORNACCHIA ALESSANDRO – COSTA LORENZO – DI LEO FILIPPO (ex Bologna) – ELMI MATTIA – FERRI DANIELE – FRASCARI LUCA – GABRIELLI LUCA – GABRIELLI MATTEO – MARIANI RENATO – MAROCCHI MICHAEL – MEROLA MATTIA – MONTI MATTEO – MOSCONI LUCA – RAMBALDI FEDERICO – RAMBALDI FRANCESCO – RICUPA DANIELE – SUDANO GIULIO e VENTURI DAVIDE.

 La prima parte del campionato, non ha rispettato le aspettative della Dirigenza per quel che riguarda la posizione di classifica, ma al Mister TAROZZI, vanno date le attenuanti perché mai ha potuto avere a disposizione i migliori giocatori per i troppi infortuni subìti. Proprio per questi motivi dopo la prima gara di ritorno il Mister TAROZZI dà le dimissioni per cercare di dare una scossa all’ambiente. Nella storia del San Antonio, solo una volta è capitato di ricorrere ad un nuovo allenatore (vedi Alberani per Righi) e la Dirigenza ha così preso la decisione di dare la squadra al duo RAMBALDI ALFRED -MAENZA VINCENZO. La novità ha portato subito nuovo entusiasmo ed anche migliore prestazioni con ottimi risultati, ma forse la troppa presunzione e l’inesperienza di categoria, ha evidenziato in un frangente importante del campionato, la non sintonia di MAENZA VINCENZO con i massimi Dirigenti costringendo gli stessi all’allontanamento dalla squadra. La responsabilità è ricaduta sul solo RAMBALDI ALFRED che ha ottenuto a 2 domeniche dalla fine l’obiettivo di centrare i play-out sorpassando il RUSSI, ma nelle restanti gare si sono viste cose inaudite, ma che gli addetti ai lavori chiamano”NORMALI”, che hanno decretato la retrocessione diretta della squadra del SAN ANTONIO.

Non si è era mai visto una squadra retrocedere direttamente con 33 punti effettuati, ma nella nostra Storia, abbiamo visto talmente tante anomalie che aggiungiamo anche questa “chicca” al nostro ricco palmares.

Un grazie di cuore và a tutti quelli che sono passati in questi lunghi 20 ANNI nelle file del San Antonio come Mister, Atleti, Collaboratori, Dirigenti e sopratutto tifosi e genitori.

Tanto avete dato a Noi come tanto abbiamo dato a Voi, o almeno questo era nelle Nostre intenzioni, si chiude un ciclo che dire FANTASTICO è dire poco, MERAVIGLIOSO men che meno, quindi UNICO e IRRIPETIBILE.

Ci auguriamo comunque che la STORIA non finisca qui e che altri possano intraprendere un’avventura in questa Società che di strada ne ha fatta tanta e sempre a testa alta, con la mente e con il cuore un saluto a Voi tutti, ancora GRAZIE.

PINO e BARBARA RENZI

REAL SAN ANTONIO

 Dopo l’annata scorsa passata all’estero per quel che riguarda la fase di allenamenti svolti a CASTENASO, grazie all’avvento dell’ex atleta del San Antonio, DELVIS CAPPELLETTI, il Real San Antonio è rientrato alla base per quel che concerne il Comune di appartenenza visto il campo di allenamento a San Carlo e sopratutto anche per l’apporto di tanti ex bambini nati calcisticamente e non a S. ANTONIO.  Stiamo parlando dei vari BASSI FRANCESCO – BORROZZINO GIORGIO – LENZI FRANCESCO – LOBINA DAVIDE in più  i fidelizzati LUMINASI RICCARDO e il portierone GUERZONI MIRKO che tanto hanno a cuore le sorti di questa Società.

La decisione di continuare l’avventura è arrivata proprio agli ultimi giorni d’iscrizione e chiaramente il D.G. del San Antonio PINO RENZI, avvalendosi anche dei graditi ritorni di GARUTI LUCA e del fido RICCI DANIELE detto “gnulaz” dietro alla scrivania, non ha avuto dubbi sull’esito positivo della decisione assunta. Notevole è stato il lavoro di CAPPELLETTI per assemblare una squadra in quattro e quattr’otto, ma grazie anche alla bravura del Mister scelto LANFRANCHI EUGENIO di Portonovo, abbiamo fatto sì di disputare un buon campionato almeno per quel che riguarda la prima fase. Infatti nel girone di andata si è concluso subito dietro alle formidabili squadre di IMOLA 2004 e MONTERENZIO, risultate prime e seconde alla fine dei giochi, ma causa la frequentazione al corso per il patentino di allenatore ad opera del Mister, nel ritorno abbiamo pagato dazio terminando comunque con un onorevole 7° posto. Rimane comunque la soddisfazione di aver sconfitto nel ritorno l’imbattuta squadra del Monterenzio per 2 reti a 1 grazie alle reti di LENZI e MARCHI. Consci del fatto che si poteva far di più siamo certi che l’anno prossimo miglioreremo la posizione di classifica finale….”se son rose fioriranno”!!!!. Questi sono stati gli atleti che hanno dato il via e specialmente arrivati alla fine del campionato: i portieri GUERZONI MIRKO – DE FELICE GABRIELE, i difensori BASSI FRANCESCO – LUMINASI RICCARDO – MARTELLI MICHELE – MASCARI GIOVANNI – OGGIONI MATTEO – TARQUINIO MARCO – VENTURA SIMONE, i centrocampisti ARRAS WALTER  – CACCIARI ENRICO – CANTORE GERARDO – CECILIANI FEDERICO – LENZI FRANCESCO – LOBINA DAVIDE – MONDINI EMANUELE – PUTIGNANO LUCA – TARABUSI MARCO  e gli attaccanti BORROZZINO GIORGIO –  DE FELICE LUIGI – MARCHI RICCARDO – ROCCHI MARCELLO. Vedremo quanti il prossimo anno saranno in grado di vestire la gloriosa maglia del REAL SAN ANTONIO.

 

 

ASD Borgo Panigale F.C. - Via Bottonelli 11, Bologna - 051/368677 - Partita IVA e Codice Fiscale 03387501202